Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

La CE lotta contro il materiale illecito su Internet

A seguito della decisione n. 276/1999/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, pubblicata recentemente, un piano d'azione comunitario promuoverà l'uso sicuro di Internet attraverso la lotta alle informazioni di contenuto illegale e nocivo diffuse attraverso le reti globali.
...
A seguito della decisione n. 276/1999/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, pubblicata recentemente, un piano d'azione comunitario promuoverà l'uso sicuro di Internet attraverso la lotta alle informazioni di contenuto illegale e nocivo diffuse attraverso le reti globali.

La legislazione mira a limitare il flusso di materiale immesso su Internet, che potrebbe pregiudicare il potenziale del mezzo quale preziosa base per lo scambio di idee dove potrebbero prosperare nuove iniziative.

Per contribuire a realizzare un ambiente più sicuro, la decisione auspica la promozione, da parte dell'industria, di sistemi di autoregolamentazione e di controllo dei contenuti, nonché lo sviluppo di meccanismi di filtraggio e sistemi di classificazione. Tale sistema di classificazione si prefigura, attualmente, simile allo standard della Piattaforma per la selezione contenutistica del materiale Internet (Platform for Internet Selection - PICS), lanciata dal consorzio internazionale World Wide Web con il sostegno della Comunità. Tali strumenti consentono a genitori e insegnanti di selezionare contenuti adeguati ai minori sotto la loro tutela e agli adulti di decidere a quale contenuto legale essi vogliano accedere. Sarà pubblicato un invito a presentare proposte di progetti al fine di convalidare i sistemi di classificazione rispetto ai contenuti europei, per incoraggiarne l'integrazione nel processo di creazione del contenuto e dimostrare i benefici delle soluzioni tecniche

Un secondo invito mirerà in particolare a convalidare e dimostrare i sistemi di classificazione di terzi. La valutazione dei progetti di dimostrazione e di diffusione dei risultati sarà oggetto di un apposito bando di gara.

Il piano d'azione in favore della nuova legislazione mira anche ad aumentare la sensibilizzazione degli utenti verso servizi forniti dall'industria, per consentire loro di trarre vantaggio dalle opportunità offerte da Internet. Il progetto MIDAS-NET, che fa parte del programma comunitario INFO 2000, trarrà vantaggio da questa parte della decisione.

La decisione auspica la realizzazione di una rete di centri (detti "hot-line") ai quali possono essere segnalati i contenuti illegali. Essa comprende anche piani per valutare le implicazioni giuridiche dell'imposizione di restrizioni a carattere locale su una rete internazionale nonché attività per incoraggiare la cooperazione internazionale in questi settori.

Il piano d'azione avrà una durata di quattro anni, dal 1999 al 2002. La dotazione finanziaria per l'attuazione è fissata in 25 milioni di euro.

Informazioni correlate

Programmi