Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Gli europarlamentari privilegiano la sicurezza degli alimenti geneticamente modificati

I membri del Parlamento europeo hanno approvato ieri una proposta della Commissione europea volta ad aggiornare la normativa sugli ultimi sviluppi scientifici e tecnici nel settore della biotecnologia che prevedono il ricorso a prodotti geneticamente modificati (GM).

Hanno pe...
I membri del Parlamento europeo hanno approvato ieri una proposta della Commissione europea volta ad aggiornare la normativa sugli ultimi sviluppi scientifici e tecnici nel settore della biotecnologia che prevedono il ricorso a prodotti geneticamente modificati (GM).

Hanno pertanto votato una serie di emendamenti, incluso quello che prevede la responsabilità di chi è legalmente incaricato della produzione di organismi geneticamente modificati (OGM) per qualsiasi danno alla salute umana o all'ambiente

Gli europarlamentari si sono inoltre espressi a favore di un'etichettatura obbligatoria, da parte della autorità competenti, di tutti gli OGM autorizzati alla vendita nonché di una descrizione del contenuto dei nuovi prodotti.

Un altro emendamento risponde alle preoccupazioni in materia sanitaria e stabilisce che gli OGM non possano contenere geni resistenti agli antibiotici né tracce di sostanze tossiche. Altri emendamenti intendono realizzare una sorveglianza stretta degli OGM immessi nel mercato.

Gli europarlamentari si sono inoltre espressi a favore di una limitazione dell'autorizzazione di nuovi OGM a dodici anni, in luogo dei sette proposti dalla Commissione.