Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Partecipazione integrale dei paesi candidati al 5PQ

I paesi candidati all'Unione europea avranno presto la possibilità di partecipare integralmente, accanto agli Stati membri effettivi, al Quinto programma quadro (FP5/5PQ) di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione(1998-2002).

La Commissione europea ha presentato al Cons...
I paesi candidati all'Unione europea avranno presto la possibilità di partecipare integralmente, accanto agli Stati membri effettivi, al Quinto programma quadro (FP5/5PQ) di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione(1998-2002).

La Commissione europea ha presentato al Consiglio dei Ministri una bozza di decisione relativa la partecipazione dei primi sette paesi candidati al 5PQ.

Si tratta dell'Estonia, della Lettonia, della Lituania, della Polonia, della Repubblica Ceca, della Slovenia e dell'Ungheria. Nei prossimi giorni dovrebbero seguire proposte simili per Bulgaria, Cipro, Romania e Slovacchia.

Gli 11 paesi candidati hanno negoziato una partecipazione al 5PQ sulla base del mandato del Consiglio del 13 ottobre 1998. Sette di essi (Bulgaria, Lettonia, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia ed Ungheria) hanno richiesto di partecipare anche al programma Euratom del 5PQ (ricerca nucleare); gli altri parteciperanno unicamente al 5PQ della CE (ricerca non nucleare).

Se, in futuro, perverranno richieste di partecipazione al 5PQ dalla Turchia o da Malta, si procederà a negoziazioni simili, secondo procedure appropriate.

La partecipazione ai programmi comunitari è un passo importante verso l'adesione integrale dei paesi candidati all'UE.

Essi contribuiranno alla dotazione di bilancio del programma e, in cambio, gli istituti di ricerca, le università e le industrie avranno la possibilità di partecipare al programma, a condizioni del tutto simili a quelle valide per le organizzazioni degli Stati membri (in particolare per quanto riguarda il finanziamento).

Il contributo finanziario richiesto a tali paesi potrebbe però presentare alcune difficoltà, motivo per cui viene proposta una riduzione del contributo per i primi anni. Inoltre, per i PECO (Paesi dell'Europa centrale e orientale), alcuni finanziamenti potrebbero essere resi disponibili dai programmi nazionali Phare.

I paesi candidati avranno inoltre la possibilità di partecipare, in qualità di osservatori, per i punti che li riguardano, ai comitati di gestione aventi l'incarico di monitorare i programmi del 5PQ.

Una partecipazione fruttuosa dei paesi candidati al programma dipende in larga misura dalle informazioni loro elargite in merito alle opportunità che il programma offre. La Commissione dedicherà un'attenzione particolare a migliorate tale informazione, mediante una serie di iniziative quali conferenze, seminari di formazione, opuscoli e pubblicità sul World Wide Web.

Informazioni correlate

Programmi

Argomenti

Politiche