Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Proroga del periodo transitorio per l'etichettatura delle unità di misura

La Commissione europea ha proposto di prorogare fino alla fine del 2009 il periodo transitorio durante il quale le unità di misura in Europa possono essere espresse non solo
secondo il sistema metrico ma anche con altre unità di misura.

La direttiva 80/181/CEE ha armonizzato ...
La Commissione europea ha proposto di prorogare fino alla fine del 2009 il periodo transitorio durante il quale le unità di misura in Europa possono essere espresse non solo
secondo il sistema metrico ma anche con altre unità di misura.

La direttiva 80/181/CEE ha armonizzato l'utilizzo delle unità di misura nell'UE. Secondo tale direttiva deve essere utilizzato solo il sistema metrico, ad eccezione di qualche settore (trasporto aereo e marittimo in tutti gli Stati membri, indicazione delle distanze e mescita della birra alla spina nel Regno Unito ed in Irlanda).

Per un periodo transitorio, vale a dire fino alla fine del 1999, tuttavia, è possibile utilizzare altre unità (quali il pollice e la libbra americani), parallelamente al sistema metrico. Alcuni industriali europei ed americani temono però di essere obbligati a prevedere etichette diverse al termine del periodo di transizione, cioè a partire dal 2000, se desiderassero commercializzare merci sia sul mercato europeo che americano.

Visti i costi aggiuntivi e le difficoltà, la Commissione propone di estendere il periodo di transizione di 10 anni, fino alla fine del 2009, nella speranza che, entro tale data, gli Stati Uniti si siano allineati agli altri paesi industrializzati ed abbiano adottato il sistema metrico per tutte le unità di misura principali.