Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

La seconda generazione di Meteosat offre opportunità di ricerca

L'Agenzia spaziale europea (ESA) e l'Organizzazione europea per l'utilizzazione dei satelliti meteorologici (EUMETSAT) hanno avviato congiuntamente un annuncio di opportunità di ricerca (RAO) per utilizzare i dati provenienti dal sistema satellitare Meteosat della seconda gene...
L'Agenzia spaziale europea (ESA) e l'Organizzazione europea per l'utilizzazione dei satelliti meteorologici (EUMETSAT) hanno avviato congiuntamente un annuncio di opportunità di ricerca (RAO) per utilizzare i dati provenienti dal sistema satellitare Meteosat della seconda generazione (MSG). L'obiettivo dell'annuncio è di promuovere la ricerca innovativa in svariati settori di ricerca, fra cui l'idrologia, i processi della superficie terrestre e la ricerca atmosferica, oceanografica e climatica.

Dopo il primo satellite (denominato MSG-1) si prevede il lancio di altri tre satelliti che assicureranno le osservazioni per un periodo di almeno dodici anni. L'MSG-1 dovrebbe essere in posizione nell'ottobre 2000, con un dispositivo di lancio Ariane. Il principale strumento trasportato dal satellite sarà l'imager SEVIRI, in grado di fornire una quantità di immagini dieci volte superiore rispetto agli attuali satelliti Meteosat.

Secondo l'ESA e l'EUMETSAT, che hanno messo a punto il sistema, MSG garantirà nuove possibilità di caratterizzare i processi nell'atmosfera inferiore, nonché di perfezionare la calibrazione termica agli infrarossi e le prestazioni radiometriche. Il satellite, inoltre, potrà osservare i flussi radiativi della terra.

Le organizzazioni prevedono che l'annuncio servirà da impulso per la dimostrazione di prodotti innovativi per il sistema MSG, superiori ai tradizionali sistemi di raffigurazione delle immagini e previsione meteorologica, e contribuirà a migliorare i sistemi di calibrazione e convalida.

Un gruppo selezionato di ricercatori sarà invitato a presentare i risultati nel corso di workshop e conferenze organizzati congiuntamente da EUMETSAT ed ESA. Il primo workshop, per il momento, è in programma nel 2000 - prima del lancio dell'MSG-1.

Informazioni correlate