Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

I bambini e le donne incinte devono fare attenzione alla caffeina contenuta nelle bibite energetiche

Secondo il Comitato scientifico europeo dell'alimentazione umana (SCF) le bibite energetiche contenenti caffeina non dovrebbero essere consumate dai bambini, poiché potrebbero renderli più irritabili, nervosi ed ansiosi.

IL SCF ha anche suggerito moderazione nel consumo di bi...
Secondo il Comitato scientifico europeo dell'alimentazione umana (SCF) le bibite energetiche contenenti caffeina non dovrebbero essere consumate dai bambini, poiché potrebbero renderli più irritabili, nervosi ed ansiosi.

IL SCF ha anche suggerito moderazione nel consumo di bibite energetiche da parte delle donne incinte.

Per quanto riguarda taurina e glucuronolattone SCF non ha potuto concludere che sia stata adeguatamente stabilità la sicurezza d'uso nelle gamme di concentrazione delle bibite "energetiche". Sarà necessario approfondire gli studi per individuare un limite superiore sicuro di assorbimento quotidiano di tali due sostanze, ha affermato il SCF.

Non sono state esaminate le possibili interazioni delle sostanze che compongono le bibite energetiche ed il SCF ritiene che le interazioni possibili tra caffeina, taurina ed alcole giustifichino ampiamente l'esame sugli esseri umani, segnatamente in condizioni di esercizio fisico con la conseguente disidratazione causata dal sudore.

Le conclusioni particolareggiate del SCF sono disponibili all'indirizzo:

URL: http://europa.eu.int/comm/dg24/health/sc/scf/out22_en.html