Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

CORDIS Express: Studiare il passato con la tecnologia del futuro

Questa edizione di CORDIS Express è dedicata ai progetti finanziati dall’UE che stanno guidando i progressi nel settore dell’archeologia e del restauro.
CORDIS Express: Studiare il passato con la tecnologia del futuro
Com’è noto, gli archeologi si concentrano sul passato, ma sempre più spesso si affidano agli strumenti del futuro per avere una visione più precisa di come si è evoluto il genere umano. Collezioni di dati digitali, potenti nuove tecnologie e progressi nel campo della datazione e della scienza forense permettono loro di avere una visione sempre più ampia del nostro passato. E i progetti finanziati dall’UE li aiutano in questo percorso.

Il progetto ARIADNE, per esempio, sta sviluppando infrastrutture di dati specializzati per facilitare il lavoro degli archeologi fornendo un accesso centralizzato ad ampie collezioni di dati per aree, periodi e campi specifici. Il progetto permetterà l’accesso transnazionale ai centri dati, agli strumenti e all’assistenza, e di creare nuovi servizi basati sul web su interfaccia comuni ai depositi di dati, disponibilità di set di dati di riferimento e uso di tecnologie innovative.

Allo stesso modo, gli scienziati impegnati in lavori di restauro si occupano dei tesori del passato, ma usano sistemi rivoluzionari sviluppati nel campo dell’imaging e della modellazione 3D. Sono anche molto impegnati in eventi contemporanei. Se ne è avuta una dimostrazione di recente, quando i ricercatori dei progetti ITN-DCH, EUROPEANA SPACE e 4D-CH-WORLD hanno lanciato Project MOSUL per restaurare virtualmente artefatti danneggiati in seguito al devastante saccheggio del Museo Mosul da parte di un gruppo di estremisti dell’ISIS.

Questa edizione di CORDIS Express presenta questo e altri progetti finanziati dall’UE che stanno guidando i progressi nel campo dell’archeologia e del restauro, nonché tutte le notizie correlate.

- Advanced Research Infrastructure for Archaeological Dataset Networking in Europe (solo in inglese)

- Gli artefatti distrutti di Mosul saranno ricostruiti in 3D

- High-tech nano-science help for cultural treasures (solo in inglese)

- ADS 3D Viewer: a 3D Real-Time System for the Management and Analysis of Archaeological Data (solo in inglese)

- Tendenze scientifiche: Ricercatori danesi svelano gli antichi segreti di un'adolescente dell’età del bronzo

- INSIDDE: Scoprire la vera storia dell’arte usando uno scanner al grafene

Fonte: Sulla base di informazioni diffuse da CORDIS e dai siti web dei progetti.

Informazioni correlate

Paesi (28)

  • Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica ceca, Germania, Danimarca, Estonia, Grecia, Spagna, Finlandia, Francia, Croazia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lituania, Lussemburgo, Lettonia, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Svezia, Slovenia, Slovacchia, Regno Unito