Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

La Vallonia e Bruxelles invitano i talenti internazionali della ricerca

Il programma BEWARE FELLOWSHIPS, finanziato dall’UE, sta portando ricercatori di tutto il mondo in Vallonia e Bruxelles per stimolare l’innovazione, incoraggiare il trasferimento di tecnologia e migliorare la carriera dei ricercatori.
La Vallonia e Bruxelles invitano i talenti internazionali della ricerca
Un totale di 50 nuovi ricercatori internazionali si uniranno alle unità di ricerca della Vallonia nei prossimi mesi nell’ambito del programma di borse di BEWARE FELLOWSHIPS, un’iniziativa co-finanziata dalle Azioni Marie Curie del 7° PQ dell’UE nell’ambito dei progetti MARSHALL FELLOWSHIPS e TECHNOLOGY TRANSFER FELLOWSHIPS. Nei prossimi quattro anni, l’obiettivo sarà far crescere il numero di partecipanti fino a quasi 100 poiché il progetto continua ad attrarre ricercatori altamente qualificati in Vallonia e a Bruxelles.

Coordinato dal Servizio pubblico vallone (SPW / DGO6) in Belgio, BEWARE FELLOWSHIPS assume ricercatori con contratti della durata compresa tra 18 e 36 mesi in Vallonia o Bruxelles a vantaggio del singolo ricercatore, dell’economia locale e della comunità di ricerca. L'obiettivo del team del progetto è che le borse di ricerca migliorino la visibilità della Vallonia a livello internazionale e stabiliscano una collaborazione internazionale a lungo termine.

Finora, il team ha lanciato tre inviti, altri tre sono previsti per il 2015 e due per il 2016, a seconda del budget rimanente. Divisi in due categorie – industria e accademia – i primi inviti sono già stati elaborati e coinvolgono cinque università, sette centri di ricerca e tre PMI. I ricercatori idonei fino a questo momento comprendono 13 donne e 37 uomini con un’età media di 33 anni. I partecipanti provengono da molti paesi diversi di tutto il mondo – come Stati Uniti, Cina, Australia, Germania, Francia, Algeria, India, Cile e altri. L’obiettivo della categoria “industriale” (co-finanziata da MARSHALL FELLOWSHIPS) è che una PMI o un centro di ricerca accreditato tragga vantaggio dalle competenze di ricercatori altamente qualificati per incoraggiare il processo di innovazione nell’istituto ospitante in Vallonia. La categoria “accademica” invece (co-finanziata da TECHNOLOGY TRANSFER FELLOWSHIPS) si occupa del trasferimento di tecnologia.

Secondo il coordinatore del progetto Pierre Demoitié del SPW / DGO6, gli inviti sono aperti a tutti gli argomenti di ricerca (con un approccio dal basso verso l’alto) e il partecipante dovrebbe dimostrare l’aspetto innovativo della propria ricerca o la capacità di promuovere un trasferimento di tecnologia. Al momento della presentazione delle candidature, i richiedenti dovrebbero avere conseguito un dottorato di ricerca o avere quattro anni di esperienza di ricerca e non aver vissuto più di 12 mesi in Belgio nei tre anni precedenti.

Uno degli obiettivi principali del progetto è alzare il profilo della ricerca in Vallonia. Attualmente la regione ha numerose multi-nazionali attive nei settori agro-alimentare, scienze della vita, trasporti e logistica, aeronautica e spazio, ingegneria e nuovi materiali, biomedicina, edilizia e TIC e impiega oltre 5 500 ricercatori. Demoitié osserva che la speranza è che i ricercatori che partecipano al programma diventino “ambasciatori della Vallonia” nel quadro della loro collaborazione con la regione.

La scadenza ultima per il prossimo invito in entrambe le categorie è il 30 settembre 2015.

Per ulteriori informazioni, visitare:

BEWARE FELLOWSHIPS
http://bit.ly/KHDYxY

Fonte: Sulla base di informazioni diffuse da BEWARE FELLOWSHIPS.

Informazioni correlate