Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Classificazione dei rifiuti e riciclaggio

In occasione della prima lettura di una procedura di co-decisione sulla classificazione dei rifiuti e sul riciclaggio, tenutasi il 22 febbraio 1999, il Parlamento europeo ha votato con una semplice maggioranza a favore dell'adozione degli emendamenti ad un sistema di contrasse...
In occasione della prima lettura di una procedura di co-decisione sulla classificazione dei rifiuti e sul riciclaggio, tenutasi il 22 febbraio 1999, il Parlamento europeo ha votato con una semplice maggioranza a favore dell'adozione degli emendamenti ad un sistema di contrassegno ed etichettatura approvato dalla Commissione europea.

La legislazione viene proposta come strumento per ottenere i risultati concordati in una direttiva del 1994, che stabiliva un obiettivo per gli Stati membri volto alla riduzione del 50-65% degli imballaggi di scarto. Ciò si dovrebbe raggiungere entro il giugno 2001, sebbene a Grecia, Portogallo e Irlanda siano state concesse delle esenzioni.

L'idea dietro questa legislazione si basa sul fatto che si dovrebbero contrassegnare le confezioni con un simbolo indicante se queste sono 'riutilizzabili' o 'riciclabili' per aiutare le persone a classificare i loro rifiuti. Questo dovrebbe essere un accordo volontario stipulato dai fabbricanti.