Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

CORDIS Express: I risultati della ricerca affrontano la malaria

CORDIS Express mette in evidenza la ricerca dell’UE impegnata nel produrre risultati preziosi per la lotta contro la malaria.
CORDIS Express: I risultati della ricerca affrontano la malaria
La malaria è stata sradicata dall’Europa durante il XX secolo - per fortuna nostra - ma nel resto del mondo questa malattia letale continua ancora a fare molte vittime, uccidendo una persona quasi ogni minuto. Ogni anno si registrano oltre 200 milioni di nuovi casi di malaria, soprattutto tra i bambini e le donne incinte dei paesi in via di sviluppo.

Proprio per questo motivo, è importante continuare la ricerca per riuscire a curare efficacemente e infine a eliminare completamente la malaria. Dal 2007, il settimo programma quadro (7° PQ) ha sostenuto 67 nuovi progetti sulla malaria per un valore di oltre 142,3 milioni di euro. I progetti riguardano vari campi, dalla ricerca di base, i vaccini, la diagnostica e i farmaci, fino alla ricerca sulle zanzare vettori e il loro controllo, nonché la creazione di capacità di ricerca e la formazione dei ricercatori.

Grazie ai risultati ottenuti da questi studi, oggi si ha una migliore comprensione del parassita, del vettore, delle interazioni ospite/patogeno e della malattia stessa, e quindi possono essere sviluppati nuovi strumenti per combatterla. Negli ultimi anni sono stati compiuti ulteriori sforzi per quanto riguarda l’attuazione della ricerca, al fine di valutare l’uso ottimale degli interventi di controllo nuovi ed esistenti nei sistemi sanitari locali, e nello sviluppo e l’applicazione di nuovi metodi diagnostici.

Il progetto NANOMAL che si è concluso a fine giugno, ad esempio, ha sviluppato un’innovativo dispositivo simile a uno smartphone che utilizza la nanotecnologia d’avanguardia per rilevare l’infezione malarica e la resistenza farmacologica con un semplice prelievo capillare. Il dispositivo permetterà al personale sanitario di usare il giusto farmaco antimalarico già dalla prima somministrazione - applicando la medicina di precisione ai pazienti affetti da malaria - al fine di riuscire a ridurre i 600 000 decessi causati dalla malaria ogni anno.

Questo e altri progetti di ricerca finanziati dall’UE stanno producendo importanti risultati per la lotta contro la malaria. Questa settimana CORDIS Express presenta alcuni di questi risultati e le notizie correlate.

- Una tecnologia video all’avanguardia usata per combattere la malaria

- Prevenire la malaria in gravidanza

- Nuovi farmaci contro la malaria

- Una diagnosi semplice e rapida della malaria

- Tendenze scientifiche: Premio Nobel alla ricerca rivoluzionaria per la cura della malaria e degli ascaridi

Fonte: Sulla base di informazioni diffuse dalla DG Ricerca e innovazione, CORDIS, NANOMAL e il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie.

Informazioni correlate

Programmi

Paesi (28)

  • Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica ceca, Germania, Danimarca, Estonia, Grecia, Spagna, Finlandia, Francia, Croazia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lituania, Lussemburgo, Lettonia, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Svezia, Slovenia, Slovacchia, Regno Unito

Argomenti

Medicina e sanità