Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

La Commissione sottolinea l'importanza delle tecnologie di conversione della biomassa

Secondo quanto riportato nel suo compendio, di recente pubblicazione, sugli studi finanziati nell'ambito comunitario in materia di tecnologie di conversione della biomassa, la Commissione europea (CE), Direzione generale XII, vede nella biomassa un'importante fonte di energia ...
Secondo quanto riportato nel suo compendio, di recente pubblicazione, sugli studi finanziati nell'ambito comunitario in materia di tecnologie di conversione della biomassa, la Commissione europea (CE), Direzione generale XII, vede nella biomassa un'importante fonte di energia rinnovabile e si augura che, entro il 2010, tale fonte sarà in grado di coprire fino al 9 percento del consumo totale di energia nell'UE.
Il libro è incentrato sui risultati e sulle possibilità della generazione di calore ed energia. Il suo scopo è quello di fornire una visione delle prospettive legate all'avanguardia e al futuro, nell'ambito di problemi tecnologici e di implementazione, della produzione di energia tramite la conversione termonucleare della biomassa solida nell'UE. Assieme a questo aspetto, la pubblicazione sottolinea come e in che misura le attività di sviluppo tecnologico e di ricerca finanziate dalla CE abbiano contribuito a tali sviluppi.
L'opera identifica le barriere e gli ostacoli tecnici che si frappongono allo sviluppo del mercato della biomassa negli Stati membri dell'UE.
Lo studio prende in esame vari biocombustibili e analizza le differenti tecniche che possono essere utilizzate per l'impiego della biomassa, tra cui quelle considerate attualmente di maggiore interesse, cioè:
- la combustione diretta nelle caldaie di piccole e grandi dimensioni (per la generazione di calore, energia e calore ed energia combinati);
- la conversione termica avanzata della biomassa in un combustibile secondario tramite gassificazione termica e pirolisi, seguite dall'uso del combustibile in un motore o una turbina;
- la conversione biologica in metano tramite digestione ad opera di batteri anaerobici e l'uso del biogas in motori e caldaie;
- la conversione chimica o biochimica dei materiali organici in idrogeno, metanolo, etanolo o combustibile diesel.
Inoltre, la pubblicazione indica alcuni fattori che influiscono sul costo della bioenergia, quali:
- le specifiche e gli standard relativi ai biocarburanti;
- il pretrattamento dei combustibili;
- l'alimentazione del combustibile, specialmente nei sistemi pressurizzati;
- lo stoccaggio del combustibile;
- lo smaltimento e la movimentazione delle ceneri.
Riassumendo, il libro contiene una serie di linee guida utili a sviluppare la conversione della biomassa in energia utile.

Informazioni correlate

Programmi