Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

La DG XIII richiede studi sull'innovazione e la R&S

La Commissione europea, Direzione generale XIII, ha pubblicato una preinformazione riguardante un invito a presentare offerte di studi nel campo dell'innovazione e della R&S.
Nel corso del 1999, l'unità D della DG XIII prevede di indire un bando di gara con procedura aperta per la realizzazione di studi riguardanti alcuni o la totalità dei seguenti settori:
- imprese innovative e creazione di posti di lavoro;
- brevetti in Europa: insegnamenti tratti dalle prassi di applicazione e valorizzazione nei settori della ricerca e dell'industria;
- politiche di innovazione nell'Europa centrale e orientale;
- integrazione di nuove tecnologie da parte delle imprese. Analisi delle buone prassi nell'ambito di iniziative per la promozione dell'innovazione nelle imprese;
- collaborazione tra il mondo della ricerca e dell'industria per promuovere le imprese innovative;
- verifica e analisi degli strumenti statistici per la misurazione dei risultati delle imprese in termini di innovazione;
- tassazione e innovazione: un'analisi;
- relazioni industriali e innovazione;
- approcci e "stili" della politica di innovazione;
- Internet e il trasferimento di tecnologie;
- valutazione dei progetti in materia di "Innovazione e patrimonio tecnologico" (I-TEC). Prospettive per la sua prosecuzione;
- valutazione dell'impatto sulle PMI innovative derivante dall'introduzione di brevetti software in Europa.
L'importo totale stimato per la realizzazione dei servizi appena descritti è nell'ordine dei 2,2 milioni di euro e la data provvisoria per l'avvio delle procedure di aggiudicazione è il 15 settembre 1999.