Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Euroabstracts mette in risalto l'innovazione in Germania

Sebbene la Germania sia in una posizione favorevole per progredire nelle tecnologie avanzate come la microelettronica e la biotecnologia, dovrebbe spingersi oltre nelle tecnologie di base, considerando la necessità di trasformarle in prodotti, poiché da questo settore scaturir...
Sebbene la Germania sia in una posizione favorevole per progredire nelle tecnologie avanzate come la microelettronica e la biotecnologia, dovrebbe spingersi oltre nelle tecnologie di base, considerando la necessità di trasformarle in prodotti, poiché da questo settore scaturirà la maggior parte delle nuove occupazioni.
Questa è la premessa iniziale ai contenuti principali dell'ultimo numero di Euroabstracts, la pubblicazione gratuita della Commissione europea, DG XIII, relativa al programma "Innovazione e partecipazione delle PMI".
Il servizio speciale comprende tre articoli:
- Anteporre le vendite alla scienza, un'intervista a Johann Löhn, Presidente della fondazione Steinbeis-Stiftung e commissario responsabile del trasferimento di tecnologie del governo del Baden-Württemberg;
- La forza sminuita di un colosso economico, basata sulla ricerca economica condotta in Germania nel 1998 dall'OCSE;
- Un duro lavoro per ottenere deboli competenze, che riferisce come le aziende della Germania dell'est controllate dalla Germania dell'ovest o le società straniere dimostrino di essere più innovative rispetto a quelle puramente nazionali.
Tra gli altri articoli del numero di aprile 1999 di Euroabstracts, si possono citare:
- È produttività, sciocco - una recensione al libro di Michael Porter "The competitive advantage of nations" (Il vantaggio competitivo delle nazioni);
- L'Europa rimane indietro nella corsa - basato su "L'Europa sostiene la concorrenza dell'economia globale: relazioni del Gruppo consultivo di esperti sulla concorrenza";
- Il virus della tecnologia - una recensione del libro, "La technique contre la démocratie", (La tecnica contro la democrazia) di Michel Claessens, giornalista scientifico che lavora per la DG XII.

Informazioni correlate

Programmi