Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Un’etichetta nazionale per i prodotti della pesca su piccola scala – un modo per migliorare la competitività

Qual è il modo migliore per difendere i diritti dei piccoli pescatori, assicurare che ricevano una paga giusta e migliorare la loro competitività? Il progetto SUCCESS, finanziato dall’UE, pensa che un passaggio fondamentale sia informare e propone di farlo per mezzo di un’etichetta.
Un’etichetta nazionale per i prodotti della pesca su piccola scala – un modo per migliorare la competitività
L’offerta di prodotti per i settori della pesca e dell’acquacoltura è limitata mentre la domanda è in aumento – una formula che lascia intravedere opportunità di qualità per le aziende del settore. Ma le aziende che si occupano di pesca e acquacoltura si trovano ad affrontare delle sfide che al momento impediscono loro di raccogliere tutti i frutti dell’espansione dei mercati dei prodotti ittici e che mettono in discussione la loro sostenibilità.

SUCCESS (Strategic Use of Competitiveness towards Consolidating the Economic Sustainability of the European Seafood Sector) si propone di aumentare la domanda di prodotti ittici dell’UE informando sui vantaggi della produzione europea. La sua ultima mossa è stata la pubblicazione dell’ ultimo di una serie di documentari sul suo sito web.

Il video della Piattaforma della pesca su piccola scala, filmato a Brest, in Francia, è intitolato Fish & Changes. Mostra il lavoro svolto da una piattaforma su piccola scala creata nel 2013 per cercare di istituire un’etichetta nazionale per i frutti di mare e i prodotti della pesca. Parla del lavoro svolto dai pescatori per inventare nuove modalità di lavoro.

L’etichetta proposta darebbe ai consumatori la garanzia che il pesce è stato pescato da un’imbarcazione di meno di 12 metri, usando un attrezzo passivo: palmiti, reti o nasse. La piattaforma sa che deve coinvolgere i pescatori locali, ma spera di dare inzio a un effetto valanga, a vantaggio sia del pescatore che del mercato. Un vantaggio chiaro sarebbe il fatto che l’etichetta cercherebbe di promuovere soprattutto le specie meno conosciute. Il manager della piattaforma, Ken Kawahara, conosce gli ostacoli che deve affrontare e cioè convincere le piccole industrie ittiche, il mercato e il consumatore. Il sostegno dell’UE però, attraverso il progetto SUCCESS, lo sta aiutando a informare le parti interessate sui vantaggi di questo sistema e a dare al suo schema una buona probabilità di successo.

Il progetto fa parte della Strategia Crescita blu e ha il compito di sviluppare conoscenze allo stato dell’arte e risultati che siano direttamente applicabili ai settori della produzione e alla catena di valore in generale. I risultati comprenderanno un sostegno scientifico per i produttori europei di prodotti ittici e la produzione di una visione chiara della situazione attuale e degli sviluppi futuri della catena di valore. Questi video non sono che alcuni degli strumenti affidabili e pratici per la pianificazione e lo sviluppo di prodotti ittici. Tutto il lavoro svolto dal progetto terrà conto di tutti gli elementi globali che guidano l’offerta e la domanda di prodotti ittici. Saranno valutati i cicli economici e sarà svolta ricerca specifica per evitare questi impatti negativi del mercato sull’industria del futuro.

Per maggiori informazioni, consultare:
Sito web del progetto

Fonte: Sulla base di informazioni diffuse dal progetto e segnalazioni dei media

Informazioni correlate