Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Insegnare all’Europa a riprendersi dai disastri

Nuove linee guida mostrano la strada per rendere le città europee più resilienti ai disastri naturali e a quelli causati dall’uomo.
Insegnare all’Europa a riprendersi dai disastri
Gli europei sono pratici di disastri a impatto elevato. Tali disastri, che spaziano da eventi naturali quali terremoti e inondazioni, fino a crisi causate dall’uomo sotto forma di attacchi informatici e terroristici, stanno diventando sempre più frequenti e gravi. Questo mette a rischio infrastrutture critiche (IC) quali reti elettriche, reti di trasporto e sistemi di telecomunicazioni, che sono essenziali per il funzionamento di una società e di un’economia.

Abbiamo bisogno di garantire che le nostre società moderne siano meglio attrezzate per resistere e riprendersi sia dalle crisi previste che da quelle impreviste. In risposta a questa esigenza, cinque progetti finanziati dall’UE, DARWIN, IMPROVER, RESILENS, RESOLUTE e SMR, hanno sviluppato delle linee guida per migliorare la resilienza delle città europee ai disastri naturali e a quelli causati dall’uomo. I loro sforzi si sono conclusi con un «White Paper on Resilience Management Guidelines for Critical Infrastructures». La relazione fornisce delle raccomandazioni chiave per i politici al fine di migliorare le strategie politiche e di implementazione in tutta l’UE.

Il Libro bianco che presenta le nuove linee guida è stato lanciato durante la Critical Infrastructure Resilience 2018 Conference, svoltasi il 10 aprile a Bruxelles. Esperti di resilienza e utenti finali nell’ambito dei cinque progetti hanno parlato di argomenti quali strumenti di intervento per la resilienza e benefici, politica per la resilienza, standardizzazione e attuali esigenze, bisogni aggiuntivi e una tabella di marcia per l’integrazione.

Tecniche e strumenti per la resilienza

Per supportare la diffusione delle linee guida di gestione della resilienza, i progetti hanno sviluppato una serie di tecniche e strumenti. Questi includono conferenze e presentazioni del settore, seminari online, workshop ed esperimenti che forniscono esperienze sul campo per coinvolgere gli utenti finali.

Per insegnare ai soggetti interessati i concetti della resilienza, DARWIN ha sviluppato un gioco serio basato sulla realtà virtuale. Le attività di RESILENS hanno incluso la creazione di un centro per la teledidattica, una matrice di gestione della resilienza e un kit di strumenti di verifica. SMR ha sviluppato un Resilience Maturity Model, uno strumento strategico che fornisce una tabella di marcia ideale per come si dovrebbe svolgere il processo di costruzione della resilienza. Il suo Resilience Information and Communication Portal, un altro dei prodotti del progetto, funge da cassetta degli attrezzi in grado di completare e potenziare le piattaforme e il software che le città hanno già introdotto.

La cooperazione di IMPROVER con la Rete di riferimento europea per la protezione delle IC ha prodotto una serie di workshop per gli operatori delle IC sulla resilienza di queste infrastrutture per garantire che i professionisti conoscano il lavoro del progetto e ne traggano anche beneficio. L’attenzione di RESOLUTE concentrata sulla resilienza del trasporto urbano ha portato a un’applicazione di formazione basata sul gioco che mira a migliorare la preparazione dei cittadini. Un altro risultato del progetto è un’app mobile di emergenza per tenere aggiornati i cittadini e consigliare loro quali azioni adottare per mettersi al sicuro durante un’emergenza.

DARWIN (Expecting the unexpected and know how to respond), IMPROVER (Improved risk evaluation and implementation of resilience concepts to critical infrastructure), RESILENS (RESILENS: Realising European ReSiliencE for CritIcaL INfraStructure), RESOLUTE (RESilience management guidelines and Operationalization appLied to Urban Transport Environment), e SMR (Smart Mature Resilience) stanno adesso volgendo al termine. Le linee guida per la gestione della resilienza europea che sono il risultato dei loro sforzi guideranno i soggetti interessati nei loro tentativi di aiutare le città europee a rispondere alle crisi in modo più veloce ed efficace.

Per maggiori informazioni, consultare:
sito web del progetto DARWIN
sito web del progetto IMPROVER
sito web del progetto RESILENS
sito web del progetto RESOLUTE
sito web del progetto SMR

Fonte: Sulla base di informazioni del progetto e segnalazioni dei media

Informazioni correlate