Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Tendenze scientifiche: Un elicottero su Marte? Possiamo aspettarcelo nel 2020

La NASA ha annunciato l’intenzione di inviare un elicottero sul pianeta rosso nella sua prossima missione rover.
Tendenze scientifiche: Un elicottero su Marte? Possiamo aspettarcelo nel 2020
È un uccello? È un aereo? No, è il cosiddetto Mars Helicopter, il nome del mini elicottero senza pilota dell’agenzia spaziale statunitense che sfrutterà un passaggio fin su Marte con il rover 2020. La sua missione? Andare audacemente dove nessun rover è giunto prima.

L’elicottero senza pilota in miniatura, simile a un drone, pesa meno di 1,8 kg e la parte centrale del suo scafo, o fusoliera, ha all’incirca le dimensioni di una palla da softball (leggermente più grande di una palla da cricket), secondo quanto affermato da alcuni funzionari della NASA in un comunicato stampa. Deve essere così compatto per volare nell’atmosfera rarefatta di Marte, che è 100 volte più rarefatta rispetto a quella terrestre. La NASA ha impiegato oltre quattro anni per sviluppare questo piccolo velivolo autonomo ad ala rotante.

Una vista a volo d’uccello di Marte

In base alla dichiarazione, l’elicottero sarà attaccato al rover, un robot dotato di ruote il cui obiettivo è quello di effettuare valutazioni geologiche del suo sito di atterraggio su Marte, determinare se l’ambiente è abitabile, andare a caccia di segni di antiche forme di vita marziane e valutare le risorse naturali e i pericoli per i viaggiatori umani. Gli scienziati utilizzeranno gli strumenti a bordo del rover per individuare e raccogliere campioni di roccia e suolo, racchiuderli in tubi a chiusura ermetica e lasciarli sulla superficie per un possibile ritorno sulla Terra con una prossima missione su Marte.

Lo stesso Mars Helicopter dimostrerà la realizzabilità di veicoli più pesanti dell’aria sul pianeta rosso. Controllato dalla NASA, esso riceverà e interpreterà i comandi provenienti dalla base.

Le pale gemelle controrotanti dell’elicottero sono costruite per «affondare i denti nella rarefatta atmosfera marziana a quasi 3 000 giri/min, circa 10 volte la velocità di un elicottero sulla Terra», ha spiegato il comunicato stampa. È dotato di «celle solari per caricare le sue batterie agli ioni di litio e di un meccanismo riscaldante per tenerlo al caldo durante le fredde notti marziane».

Citata dal quotidiano britannico «Telegraph», Mimi Aung, responsabile del progetto Mars Helicopter, ha affermato: «Il record di altitudine per un elicottero che vola qui sulla Terra è di circa 40 000 piedi [12 100 metri]. L’atmosfera di Marte è pari a solo l’uno per cento rispetto a quella della Terra, quindi quando l’elicottero è sulla superficie marziana, si trova già all’equivalente terrestre di 100 000 piedi [30 500 metri] di quota.»

Un modello per l’esplorazione nelle future missioni su Marte

Il lancio della missione Mars rover è pianificato nel mese di luglio del 2020 e il suo arrivo sulla superficie di Marte è previsto nel mese di febbraio del 2021; si tratta del primo tentativo in assoluto di far volare un elicottero sul pianeta. Per adesso, sono in programma test di volo per l’elicottero.

«L’idea di un elicottero in volo nei cieli di un altro pianeta è emozionante», ha affermato il funzionario della NASA Jim Bridenstine alla «BBC». «Il Mars Helicopter è molto promettente per la nostre future missioni scientifiche, di scoperta e di esplorazione su Marte».

Con così tanta attenzione e lavoro dedicati al Mars Helicopter, cosa accadrà in caso di fallimento? La buona notizia è che non ha un impatto sulla missione del 2020, mentre le ricompense sono molto più importanti dei rischi: accesso a luoghi marziani, con relative immagini, mai osservati prima d’ora!

Fonte: Basato su resoconti della stampa

Informazioni correlate

Paesi

  • Stati Uniti