Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

CARNOT lancia il primo invito a presentare proposte

CARNOT, programma quadro pluriennale (1998-2002) della Commissione europea per azioni tecnologiche volte a promuovere un impiego pulito ed efficiente dei combustibili solidi, ha recentemente lanciato il primo invito a presentare proposte.
La finalità di CARNOT è quella di limitare le emissioni, comprese quelle di anidride carbonica, degli stabilimenti industriali che utilizzano combustibili solidi. Il programma promuove l'applicazione delle migliori tecnologie disponibili a costi ragionevoli e tiene conto dei principali obiettivi del programma quadro per l'energia della Commissione europea.
Il primo invito a presentare proposte intende individuare misure che incentivino la cooperazione, allo scopo di promuovere una migliore informazione tecnica e di mercato, tra le quali:
- la creazione di una banca dati e di documentazione sugli impianti europei per l'impiego pulito ed efficiente dei combustibili solidi;
- un opuscolo sulla tecnologia CARNOT;
- un "file di progetto" CARNOT;
- la creazione di un sito web quale vetrina per la tecnologia europea in materia di impiego pulito ed efficiente dei combustibili solidi;
- una videocassetta sul contributo dell'immagine positiva della tecnologia pulita del carbone;
- la creazione di un "one stop export shop" (sportello unico per l'esportazione), ideato per promuovere la tecnologia e gli impianti puliti del carbone sui mercati internazionali;
il finanziamento per queste misure oscillerà tra il 50 e il 100 per cento del loro costo totale.
L'invito è inoltre rivolto a proposte di misure che incentivino la cooperazione industriale strategica mediante:
- una visita tecnica di industriali cinesi nell'UE;
- visite tecniche di esperti europei a programmi di cooperazione internazionale;
- workshop CARNOT;
- studi/workshop CARNOT;
- uno studio sulle dimensioni e sulla tipologia dell'attuale capacità di produzione di energia elettrica tramite l'utilizzo di combustibili solidi in una UE allargata;
- uno studio/workshop sulle opzioni di ristrutturazione degli impianti che utilizzano combustibili solidi locali in una UE allargata, tenendo conto dei fattori ambientali ed economici;
il finanziamento per queste misure oscillerà tra il 30 e il 50 per cento del loro costo totale.

Informazioni correlate

Programmi