Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Il contributo dei satelliti europei ai soccorsi dopo il disastro in Turchia

I satelliti europei hanno fornito immagini essenziali per aiutare le operazioni di soccorso nelle regioni della Turchia colpite dal terremoto.
I satelliti ERS dell'Agenzia spaziale europea e i satelliti SPOT dell'Agenzia spaziale francese CNES hanno fornito immagini dettagliat...
I satelliti europei hanno fornito immagini essenziali per aiutare le operazioni di soccorso nelle regioni della Turchia colpite dal terremoto.
I satelliti ERS dell'Agenzia spaziale europea e i satelliti SPOT dell'Agenzia spaziale francese CNES hanno fornito immagini dettagliate dell'area del disastro nella Turchia nord-occidentale, consentendo agli organismi responsabili degli aiuti di valutare l'entità dei danni.
I satelliti conservano immagini precedenti il sisma, che permettono alle agenzie di monitorare la situazione prima e dopo l'evento. Non tutte le carte geografiche relative all'area di Izmit e a quella di Istanbul sono aggiornate e i dati satellitari forniscono un quadro più recente e pertanto più accurato della situazione a livello del suolo. Tuttavia le immagini elaborate non sono sufficientemente precise da consentire la localizzazione di singoli edifici o superstiti.
I dati vengono analizzati presso l'ESRIN di Frascati (Italia), istituto di ricerca dell'ASE, nonché presso la società francese SPOT Image. A luglio l'ASE e il CNES si erano impegnati a unire le proprie risorse fondate sui satelliti per fornire informazioni pertinenti sulle aree colpite da disastri e questa rappresenta la loro prima collaborazione.
Bruno Bertolini, direttore di zona della SPOT Image per l'Europa centrale e orientale, ha affermato che sia le autorità statali sia le organizzazioni civili hanno richiesto dati agli operatori dei suoi sistemi satellitari. Egli ha dichiarato: "Per la ricostruzione di aree colpite da disastri, come la Turchia, servono informazioni generali sulla regione, l'esperienza di professionisti e dati satellitari aggiornati, in modo da comprendere ciò che deve essere fatto per rendere la zona sicura".
"I dati satellitari non forniscono informazioni migliori rispetto a quelle fornite dalle carte geografiche, poiché non possono essere così dettagliati, ma costituiscono una risorsa di inestimabile valore quando non esistono carte geografiche del luogo o, se esistono, sono vecchie e ciò vale per i due terzi delle carte mondiali. Da molto tempo forniamo dati satellitari in caso di calamità naturali e, quando siamo in grado di farlo, intendiamo fornire assistenza".