Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Concorso UE per giovani scienziati

Da secoli la città greca di Salonicco è un luogo in cui filosofi, matematici e studiosi riflettono sulle problematiche alla base della scienza moderna. Non sarà un'eccezione questo mese, quando circa 80 giovani scienziati europei si riuniranno per l'undicesimo concorso dell'Un...
Da secoli la città greca di Salonicco è un luogo in cui filosofi, matematici e studiosi riflettono sulle problematiche alla base della scienza moderna. Non sarà un'eccezione questo mese, quando circa 80 giovani scienziati europei si riuniranno per l'undicesimo concorso dell'Unione europea per giovani scienziati, in programma dal 19 al 26 settembre 1999.
Il concorso è una vetrina annuale dei migliori risultati ottenuti dagli studenti europei in campo scientifico. Possono concorrere solo progetti che hanno vinto in competizioni a livello nazionale e per molti giovani scienziati il concorso rappresenta il massimo obiettivo. Parallelamente alla manifestazione, si svolgerà un'esposizione scientifica, in cui verranno esposti tutti e 58 i progetti scientifici in gara.
I progetti in concorso abbracciano un'ampia gamma di tematiche scientifiche, che vanno dalla ricerca sugli asteroidi e sugli gnomoni al DNA, ai vulcani, alla tutela dell'ambiente. Sono state tentate la manipolazione genetica ed anche la produzione di energia "nucleare" dalle pesche.
La manifestazione è organizzata nel quadro del programma "Accrescere il potenziale umano" dell'Unione europea, gestito dalla Direzione generale Affari scientifici, ricerca e sviluppo della Commissione europea.
Una giuria internazionale, composta da 14 personalità scientifiche, deciderà quali siano i tre progetti in gara meritevoli di ricevere il primo premio del valore di 5.000 euro. Sono in palio tre secondi premi del valore di 3.000 euro e tre terzi premi del valore di 1.500 euro. Alcuni candidati, inoltre, verranno prescelti per rappresentare l'Unione europea all'International Youth Science Seminar (Seminario internazionale dei giovani scienziati) di Stoccolma, dove avranno l'opportunità di incontrare i vincitori dei premi Nobel alle cerimonie di consegna del premio stesso, nonché all'International Youth Science Forum (Incontro internazionale dei giovani scienziati) a Londra.
Quest'anno, per la prima volta, sono previsti premi speciali che consentiranno a giovani scienziati di essere prescelti per collaborare con illustri ricercatori scientifici a progetti organizzati dal Centro comune di ricerca della Commissione europea, dagli European Northern Observatories (Osservatori dell'Europa settentrionale), dal Norwegian Polar Institute (Istituto polare norvegese) e dalla Royal Geographical Society (Accademia geografica reale). I vincitori delle precedenti edizioni assegneranno un premio "alumni".
Parteciperanno alla cerimonia inaugurale, che si svolgerà il 22 settembre, il presidente greco Constantinos Stefanopoulos, il direttore generale della DG XII della Commissione europea Jorma Routti, nonché Achilleas Mitsos, direttore del programma "Accrescere il potenziale umano".

Fonte: Commissione europea

Informazioni correlate

Paesi

  • Grecia