Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Bentornato!

Riprende la regolare pubblicazione quindicinale di CORDIS focus, dopo una parentesi di quattro mesi dovuta a motivi amministrativi. Nel corso degli ultimi mesi molto è cambiato e questo editoriale intende descrivere alcuni dei principali sviluppi.
A giugno è stato eletto il n...
Riprende la regolare pubblicazione quindicinale di CORDIS focus, dopo una parentesi di quattro mesi dovuta a motivi amministrativi. Nel corso degli ultimi mesi molto è cambiato e questo editoriale intende descrivere alcuni dei principali sviluppi.
A giugno è stato eletto il nuovo Parlamento europeo e l'equilibrio si è spostato dal gruppo socialista verso il Partito popolare europeo di centrodestra, di cui è espressione il nuovo presidente dell'Europarlamento, la francese Nicole Fontaine, appartenente al PPE. La politica della ricerca sarà di competenza di una nutrita commissione parlamentare per l'industria, le relazioni economiche esterne, la ricerca e l'energia, che dovrebbe garantire che la ricerca sia presa in considerazione da parte degli europarlamentari in un contesto più ampio, pur esistendo il rischio di una riduzione del tempo che sarà ad essa dedicato. La nuova commissione parlamentare è presieduta da Carlos Westendorp, già ministro spagnolo ed alto rappresentante in Bosnia Erzegovina.
Il primo impegno della nuova commissione parlamentare è consistito nelle audizioni dei commissari designati per i settori di sua competenza. La Commissione di Romano Prodi ha ottenuto l'approvazione dell'Europarlamento al termine delle audizioni, che hanno suscitato un grande interesse nei mass media e provocato una notevole tempesta politica; tuttavia Prodi e la sua compagine hanno, alla fine, ottenuto un'ampia maggioranza. L'insediamento della nuova Commissione, che ha assunto l'incarico il 17 settembre, pone fine a mesi di incertezza, seguiti alle dimissioni in blocco della precedente Commissione.
Il quinto programma quadro è stato, finora e per buona parte della sua esistenza, messo in ombra da tale incertezza; ciononostante ha prodotto migliaia di proposte. Centinaia di esperti indipendenti le hanno esaminate nel corso dell'estate e sono ora imminenti le decisioni della Commissione sui primi gruppi di progetti da finanziare. Per quei consorzi cui verrà offerto il finanziamento da parte della Commissione, CORDIS ha creato un nuovo dominio, denominato "Contract Preparation" (Preparazione dei contratti) nell'ambito del Servizio informazioni sul 5PQ (http://cordis.europa.eu/fp5/cont-prep.htm), che offre facile accesso ai contratti tipo ed agli altri documenti richiesti per la definizione dei contratti per i progetti di ricerca comunitari.
Nell'imminenza di conoscere i risultati dei primi inviti, l'attenzione si sta portando sulla revisione dei programmi di lavoro di ciascun programma specifico, mentre i gruppi consultivi esterni discutono gli eventuali sviluppi degli ultimi mesi, studiando nel contempo le risposte ai primi inviti.
Inoltre, durante l'estate, sono entrati in vigore i diversi accordi di associazione conclusi con paesi europei e, di conseguenza, ora il quinto programma quadro copre in effetti quasi tutta l'Europa fino ai confini dell'ex Unione Sovietica, con l'esclusione dei paesi dei Balcani. A giugno è stato anche firmato un accordo con la Svizzera, che però non dovrebbe entrare in vigore fino al gennaio 2001, in quanto fa parte di un pacchetto di intese la cui ratifica richiederà ancora tempo.
Vorremmo ricordare ai lettori che il contenuto di CORDIS focus è tratto, in larga misura, dal Notiziario CORDIS on line, disponibile sul web ed aggiornato quotidianamente. Sul web, dove sono disponibili gli articoli del Notiziario degli ultimi quattro mesi, è possibile anche seguire gli sviluppi delle tematiche qui descritte e di altre ancora. Nei prossimi mesi Cordis realizzerà un Notiziario rinnovato, che intende essere più interessante e di facile uso.
Ci scusiamo ancora una volta con i nostri lettori per qualsiasi disagio causato dalla sospensione delle pubblicazioni e speriamo di offrire loro di nuovo un utile servizio.

Informazioni correlate

Programmi