Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Gli ingegneri dell'ELSA scoprono cosa accade quando la terra si muove

Gli ingegneri del Laboratorio europeo per la valutazione delle strutture (ELSA) hanno realizzato un video, oggi disponibile online, che spiega come e perché essi procedono alla simulazione dei terremoti, al fine di determinare i punti deboli dei monumenti europei.
Attraverso l...
Gli ingegneri del Laboratorio europeo per la valutazione delle strutture (ELSA) hanno realizzato un video, oggi disponibile online, che spiega come e perché essi procedono alla simulazione dei terremoti, al fine di determinare i punti deboli dei monumenti europei.
Attraverso l'impiego di "tecniche di costruzione parasismiche", essi sono in grado di simulare i danni causati agli edifici durante un terremoto, un rischio al quale le città europee sono sempre più esposte in ragione dell'"urbanizzazione galoppante", sostiene l'ELSA. Secondo il Centro comune di ricerca, di cui l'ELSA fa parte, tale ricerca si presenta estremamente costosa ed è realizzabile solo attraverso la collaborazione internazionale.
Il laboratorio consta di un muro di reazione alto16 metri e di due impalcati resistenti. Queste strutture rendono possibili le prove statiche, cicliche (di fatica) e pseudodinamiche con modelli di strutture su vasta scala e in grandezza naturale, come, per esempio, un edificio di quattro o cinque piani o un grande ponte. Il sistema impalcato-muro offre la solidità e la rigidità necessarie per resistere ai carichi applicati alle strutture di prova mediante l'utilizzo di attuatori elettroidraulici servocontrollati.
Sottoponendo tali modelli a sollecitazioni e tensioni equivalenti a quelle che si esercitano durante un terremoto, gli scienziati possono individuare i punti di rottura e rinforzare le sezioni corrispondenti degli edifici veri e propri, senza danneggiarne l'architettura originaria.
I risultati della ricerca dell'ELSA appariranno su "Eurocode 8", un catalogo di raccomandazioni destinate ai costruttori, nell'obiettivo di contribuire alla sicurezza delle città.

Informazioni correlate

Programmi