Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

I risultati del primo invito a presentare proposte nell'ambito del programma IST

In risposta al primo invito a presentare proposte nell'ambito del programma "La società dell'informazione di facile uso" (IST), rientrante a sua volta nel quinto programma quadro, la Commissione europea ha ricevuto complessivamente 2.519 proposte. Di queste, 555 proposte sono ...
In risposta al primo invito a presentare proposte nell'ambito del programma "La società dell'informazione di facile uso" (IST), rientrante a sua volta nel quinto programma quadro, la Commissione europea ha ricevuto complessivamente 2.519 proposte. Di queste, 555 proposte sono state ammesse alla trattativa per un valore complessivo di 930 milioni di euro, mentre altre 64 proposte sono state inserite in un elenco di riserva.
Il dato rappresenta un'ottima percentuale e cioè più di una proposta su cinque è stata considerata idonea, mentre i progetti selezionati riceveranno circa un sesto del finanziamento complessivo stanziato.
Tra le proposte ricevute, si annoverano 2.347 proposte di ricerca, il cui termine ultimo di presentazione era fissato al 16 giugno 1999, e 172 proposte (fino al 1° luglio) secondo la modalità di presentazione continua per il progetto aperto delle tecnologie future ed emergenti, i premi PMI, le borse di studio "Marie Curie" di ospitalità nelle imprese e le misure di accompagnamento.
Un rappresentante della Direzione generale per la Società dell'informazione ha affermato che la risposta all'invito è stata positiva e che tutti i settori sono stati inclusi, con proposte mediamente di alta qualità.
Le proposte ricevute erano distribuite più o meno equamente tra le quattro azioni chiave del programma IST. Tuttavia, la qualità delle proposte presentate nell'ambito dell'azione chiave "Infrastrutture e tecnologie essenziali" è stata più elevata, e ciò rispecchia il fatto che circa il doppio delle proposte sono state ammesse alla trattativa rispetto a qualunque altra azione chiave.
Le proposte si sono dimostrate poco conformi nei settori orientati verso le applicazioni, in cui era sembrato che i criteri dei risultati dell'innovazione e della valorizzazione fossero stati compresi male. Fonti della Commissione hanno affermato che parecchie proposte redatte nell'ambito dello sviluppo di servizi e applicazioni hanno ottenuto un basso punteggio per quanto riguarda tali criteri. Nel secondo invito a presentare proposte la Commissione intende irrigidire le proprie definizioni in merito a tali concetti e mette a disposizione informazioni in materia, con l'obiettivo di rafforzare i futuri inviti a presentare proposte.
Come per tutti i programmi di ricerca comunitari, la cooperazione transfrontaliera rappresenta un elemento fondamentale. Questo primo gruppo di inviti è il risultato della partecipazione di 18.000 concorrenti, ben suddivisi tra l'UE ed i paesi associati. Il riscontro da parte dei paesi dell'Europa centrale e orientale, che hanno recentemente sottoscritto il quinto programma quadro, è stato entusiastico, ma fonti della Commissione hanno affermato che parecchie misure necessitano di essere rafforzate, al fine di migliorare l'entità e la qualità della partecipazione. Ciò comprende l'ampliamento delle reti di ricerca verso questi paesi, l'istituzione di canali di diffusione dell'informazione e l'incoraggiamento di altri ricercatori europei a reclutare partner dall'Est.
Il secondo invito a presentare proposte è stato pubblicato il 1° ottobre 1999 ed il termine ultimo per la presentazione delle proposte RST è il 16 gennaio 2000.

Informazioni correlate

Programmi