Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Il Consiglio "Ricerca" prende in esame i primi inviti nell'ambito del 5PQ

Nel corso di un incontro che si svolgerà il 2 dicembre 1999 a Bruxelles, i ministri della Ricerca dell'UE intavoleranno un dibattito su una relazione della Commissione in merito ai risultati dei primi inviti a presentare proposte nell'ambito del quinto programma quadro, ivi co...
Nel corso di un incontro che si svolgerà il 2 dicembre 1999 a Bruxelles, i ministri della Ricerca dell'UE intavoleranno un dibattito su una relazione della Commissione in merito ai risultati dei primi inviti a presentare proposte nell'ambito del quinto programma quadro, ivi compresa la partecipazione dei paesi dell'Europa centrale ed orientale e Cipro oramai associati al programma. Il dibattito tratterà inoltre una panoramica del quarto programma quadro.
Successivamente al dibattito, il Consiglio dovrebbe tenere uno scambio di pareri sulla preparazione dei futuri programmi quadro, con contributi della Commissione e della Presidenza finlandese sui dibattiti già svolti in precedenza. Con il prossimo programma quadro, il primo per il quale non sarà richiesto l'accordo unanime del Consiglio, si prevede che l'approccio alla sua preparazione sarà in qualche modo diverso rispetto ai precedenti programmi. Il Consiglio dovrebbe adottare le conclusioni destinate ad impostare un'ampia strategia per la preparazione del prossimo programma.
Inoltre il Consiglio dovrebbe adottare una risoluzione su una strategia europea per lo spazio e le conclusioni sullo smantellamento degli impianti nucleari obsoleti appartenenti al Centro comune di ricerca, nonché discutere una proposta concernente la continuazione del programma di ricerca relativo al reattore ad alto flusso presso il CCR a Petten. La Commissione e la Presidenza informeranno in merito ai risultati della recente conferenza ministeriale dell'ASEM a Pechino, dove i ministri degli Affari scientifici di Asia ed Europa si sono dati convegno. Infine, il Consiglio dovrebbe concludere, per conto dell'UE, gli accordi di cooperazione scientifica e tecnologica con Argentina e Cina.

Informazioni correlate

Programmi