Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Ottimizzazione delle reti europee di biotecnologia

Una relazione su una serie di studi socioeconomici correlati con l'interfaccia università/industria, Optinet: ottimizzazione delle reti europee di biotecnologia è da oggi disponibile presso la Commissione europea.
Tali studi sono stati finanziati nell'ambito del quarto program...
Una relazione su una serie di studi socioeconomici correlati con l'interfaccia università/industria, Optinet: ottimizzazione delle reti europee di biotecnologia è da oggi disponibile presso la Commissione europea.
Tali studi sono stati finanziati nell'ambito del quarto programma quadro dell'Unione europea, in risposta ad un'esigenza tangibile di ricerca relativa all'impatto degli sviluppi biotecnologici sulle persone, la società ed i mercati.
Durante l'attuazione del programma "Biotecnologia" (1994-1998), quattro inviti a presentare proposte hanno avviato i finanziamenti destinati ad un'ampia gamma di settori correlati, tra cui l'analisi dei rischi, l'istruzione in materia di biotecnologia, la percezione da parte del pubblico, le strategie industriali e gli aspetti occupazionali.
La ricerca si è focalizzata su tre livelli diversi di trasferimento della tecnologia:
- le reti formali, costituite dai partner che partecipano ai progetti di ricerca finanziati dall'UE;
- le reti informali, costituite dalle piattaforme industriali, attraverso le quali le aziende o le organizzazioni si collegano alla rete formale;
- gli outsider, ovvero le aziende che non prendono parte né alla rete formale, né a quella informale.
I ricercatori che si sono concentrati su questi settori hanno potuto elaborare, a partire dai risultati della loro ricerca, una serie di raccomandazioni tese a migliorare l'interazione tra le piattaforme industriali e i contraenti dell'UE, con il conseguente potenziamento del trasferimento della tecnologia. Sono di seguito riportati alcuni esempi di raccomandazioni formulate dai ricercatori:
"- tutte le piattaforme dovrebbero essere incoraggiate ad organizzare riunioni di piattaforma in coincidenza con le riunioni di progetto, al fine di coinvolgere il maggior numero di contraenti comunitari;
- è opportuno usufruire degli incontri tra i contraenti dell'UE ed i membri delle piattaforme industriali per discutere le differenze nelle strategie di ricerca, al fine di chiarire obiettivi, intuizioni ed aspettative;
- è importante coinvolgere la piattaforma industriale nella preparazione delle proposte di ricerca per i progetti correlati con la piattaforma".
La relazione fa parte di una serie pubblicata dalla Commissione, al fine di favorire la diffusione tempestiva dei risultati di tali lavori, sia per gli specialisti, sia per il pubblico. Tra le altre recenti pubblicazioni si annoverano Looking at the biotechnology consumer (Profilo del consumatore di biotecnologia) del professor V. Moses e Consumer acceptability of biotechnology in relation to food products with special reference to farmed fish (Accettazione della biotecnologia da parte del consumatore in relazione ai prodotti alimentari, in particolare al pesce di allevamento) del professor C. Ritson, nonché l'indagine Eurobarometer. Tutte le pubblicazioni sono attualmente disponibili su richiesta all'indirizzo riportato di seguito.

Informazioni correlate

Programmi

Argomenti

Biotecnologia