Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

La politica della Commissione per l'abbassamento del costo delle comunicazioni in Europa

La Commissione europea ha adottato una raccomandazione sulla determinazione del prezzo delle linee affittate locali che può abbassare il costo delle comunicazioni in Europa.
La raccomandazione fissa i prezzi massimi per le linee affittate, ovvero quei collegamenti per comunica...
La Commissione europea ha adottato una raccomandazione sulla determinazione del prezzo delle linee affittate locali che può abbassare il costo delle comunicazioni in Europa.
La raccomandazione fissa i prezzi massimi per le linee affittate, ovvero quei collegamenti per comunicazioni locali che le attuali società di telecomunicazioni affittano ad altri operatori di rete. Attualmente le reti di linee affittate rappresentano circa il 25 per cento del mercato complessivo delle telecomunicazioni in alcuni Stati membri e tale percentuale sta crescendo.
I circuiti locali formano i blocchi costitutivi delle reti interne di comunicazione delle aziende europee e sono impiegati in misura sempre maggiore dalle piccole e medie imprese allo scopo di avere un collegamento permanente con Internet.
Erkki Liikanen, commissario per le Imprese e la Società dell'informazione, ha affermato che "l'elevato prezzo delle reti affittate in Europa inficia la competitività delle aziende europee ed ha ostacolato la diffusione di Internet in Europa. Questa raccomandazione porterà vantaggi a tutti gli utenti di Internet ed in particolare alle PMI".
I prezzi massimi indicati nella raccomandazione sono basati su quelli dei tre Stati membri che presentano i prezzi più bassi. La raccomandazione della Commissione invita inoltre gli Stati membri a mettere in atto misure complementari che stimolino la concorrenza e l'innovazione tecnologica nelle reti d'accesso locale.