Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

L'EMEA ricerca un capo unità responsabile della valutazione dei medicinali per uso umano

L'Agenzia europea di valutazione dei medicinali (EMEA) con sede a Londra intende assumere un capo unità responsabile della valutazione dei medicinali per uso umano (A3).
L'Agenzia è responsabile del coordinamento della valutazione e della vigilanza dei medicinali per uso umano e veterinario in tutto il territorio della Comunità europea. L'EMEA, fondata nel gennaio 1995, ha numerosi e intensi contatti con la Commissione europea, gli Stati membri, i paesi del SEE e molti altri gruppi del settore pubblico e privato.
I candidati, che saranno alle dipendenze del direttore esecutivo dell'EMEA, devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
- esperienza professionale di almeno 15 anni nella categoria A, successiva al diploma di laurea;
- vasta e approfondita conoscenza dei requisiti di qualità, sicurezza ed efficacia per l'autorizzazione dei medicinali e la loro vigilanza dopo l'immissione in commercio;
- capacità di comunicare ed illustrare la posizione dell'Agenzia esternamente ed internamente al personale in servizio, onde garantire la conoscenza del quadro normativo in cui l'Agenzia opera;
- buona conoscenza dell'inglese e conoscenza approfondita di una o più delle altre lingue ufficiali della Comunità;
- esperienza di lavoro in ambiente multilingue;
- diploma di laurea in medicina, farmacia o altre scienze naturali.
Il posto sarà vacante a decorrere da aprile 2000.
Una commissione esaminatrice, i cui membri sono nominati dal direttore esecutivo e dal comitato del personale, vaglierà attentamente le candidature ed inviterà in seguito i candidati ammessi al colloquio.
L'EMEA redigerà poi un elenco di riserva e, a seconda della disponibilità di bilancio, i candidati potranno ricevere un'offerta di contratto quinquennale rinnovabile, alle condizioni di impiego degli altri agenti delle Comunità europee.
La sede di lavoro è Londra e i candidati devono essere cittadini di uno degli Stati membri dell'UE, oppure dell'Islanda o della Norvegia.
Chiunque sia interessato a partecipare deve compilare il modulo allegato al testo ufficiale del bando, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale delle Comunità europee il cui riferimento è di seguito indicato.

Argomenti

Medicina e sanità