Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Gruppo di lavoro sul "libre software"

La Direzione generale per la Società dell'informazione della Commissione europea ha costituito un gruppo di lavoro sul "libre software" che ha il compito di analizzare il fenomeno del software gratuito e redigere una serie di raccomandazioni per l'Unione europea.
Il gruppo è c...
La Direzione generale per la Società dell'informazione della Commissione europea ha costituito un gruppo di lavoro sul "libre software" che ha il compito di analizzare il fenomeno del software gratuito e redigere una serie di raccomandazioni per l'Unione europea.
Il gruppo è composto da rappresentanti della Commissione e da operatori del settore del software gratuito appartenenti agli Stati membri.
Carlo Daffena, responsabile della ricerca e sviluppo presso Conecta Telematica (Italia), e Jesús González-Barahona dell'Università Rey Juan Carlos di Madrid (Spagna) hanno presentato il primo documento preparato da tale gruppo ad un gruppo di lavoro sul software gratuito tenutosi ad "IST99", la conferenza europea annuale sulle tecnologie per la società dell'informazione.
In seguito è stato preparato un elenco di indirizzi per lo svolgimento di un'ulteriore discussione. È possibile iscriversi all'elenco inviando un messaggio a: freesw-request@conecta.it.
Secondo il rapporto dell'ISTAG, il gruppo consultivo esterno per il programma IST, il software open source rientra fra le priorità principali del programma di lavoro del IST per il 2000. Numerose linee d'azione sono specificamente finalizzate all'assistenza per l'utilizzo e lo sviluppo di software open source e di software gratuito.
Nel corso della conferenza europea sulle soluzioni per la sicurezza informatica "ISSE 99", il commissario per le Imprese e la Società dell'informazione Erkki Liikanen ha manifestato il proprio sostegno alle soluzioni software open source per le piattaforme che garantiscono la sicurezza dei dati. Ha dichiarato: "La promozione di sistemi open source, collegata allo sviluppo tecnologico, costituisce sicuramente un significativo passo in avanti per sbloccare il potenziale offerto dal mercato legato alla sicurezza dei desktop per l'industria europea di sistemi di crittografia".
Il documento in questione e l'elenco di indirizzi per la discussione sono disponibili all'indirizzo Internet: http://www.eu.conecta.it/

Informazioni correlate

Programmi