Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Il mondo accademico britannico accoglie favorevolmente la relazione della Camera dei Lord su "Scienza e società"

Il mondo accademico britannico ha risposto favorevolmente ad una recente relazione della Camera dei Lord (Regno Unito) su "Scienza e società". La relazione incoraggia una nuova cultura della trattazione pubblica della scienza e si coordina opportunamente con il varo della sett...
Il mondo accademico britannico ha risposto favorevolmente ad una recente relazione della Camera dei Lord (Regno Unito) su "Scienza e società". La relazione incoraggia una nuova cultura della trattazione pubblica della scienza e si coordina opportunamente con il varo della settimana nazionale della scienza nel Regno Unito, avvenuto in data 20 marzo 2000.
La settimana nazionale della scienza rappresenta un'iniziativa finalizzata ad avvicinare la scienza al pubblico mediante l'apertura dei musei e dei laboratori universitari agli studenti ed al pubblico in generale. Inoltre gli enti televisivi britannici ospiteranno una serie di programmi per la divulgazione della scienza e della tecnologia.
La relazione della Camera dei Lord invita gli organismi britannici che concedono sovvenzioni e l'Higher Education Funding Council (Consiglio per il finanziamento dell'istruzione superiore) ad assegnare un riconoscimento agli scienziati che si impegnino attivamente a divulgare i risultati delle loro ricerche presso un pubblico più vasto. Raccomanda altresì al governo britannico di sostenere i centri scientifici in Inghilterra e nel Galles mediante la realizzazione di un "Trust scientifico", simile a quello già operante in Scozia.
Inoltre i Lord prendono atto dell'appello della UK British Association for the Advancement of Science (UKBAAS - Associazione britannica per la promozione della scienza) affinché le scuole forniscano agli studenti una "alfabetizzazione scientifica", che consenta loro di scegliere e decidere in modo informato quali cittadini dell'era tecnologica.
Nella loro relazione, i Lord raccomandano anche una formazione di tutti gli scienziati, che contribuisca a migliorare le loro competenze comunicative e li aiuti a lavorare a più stretto contatto con i mass media, in modo da comprendere le necessità e le esigenze dei giornalisti. Tuttavia, Peter Briggs, segretario generale della UKBAAS, ha indicato che questo onere dovrebbe ricadere maggiormente sulle università e sugli uffici per le relazioni con il pubblico.
La settimana europea della scienza è in programma dal 6 al 12 novembre 2000.

Informazioni correlate

Paesi

  • 271485480