Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Pressioni dei sindacati e dei gestori delle telecomunicazioni per la modernizzazione del settore

UNI-Europa Telecom, la sezione telecomunicazioni della Federazione sindacale europea, e numerosi tra i principali operatori del settore delle telecomunicazioni hanno inviato una lettera congiunta al commissario europeo per l'Occupazione e gli Affari sociali, Anna Diamantopoulo...
UNI-Europa Telecom, la sezione telecomunicazioni della Federazione sindacale europea, e numerosi tra i principali operatori del settore delle telecomunicazioni hanno inviato una lettera congiunta al commissario europeo per l'Occupazione e gli Affari sociali, Anna Diamantopoulou, nella quale esprimono l'intenzione di svolgere un ruolo guida nella modernizzazione del settore.
L'iniziativa, accolta favorevolmente dalla Commissione, contribuirà alle discussioni che si svolgeranno nel corso del vertice di Lisbona.
Anna Diamantopoulou ha affermato: "I principali gestori e sindacati del settore delle telecomunicazioni stanno aprendo la strada verso l'''impresa dell'apprendimento" e verso la moderna organizzazione del lavoro e ciò costituisce un contributo chiave al vertice di Lisbona".
Nella loro dichiarazione congiunta, i sindacati ed i gestori delle telecomunicazioni sottolineano che il partenariato in settori chiave, quali la formazione e l'organizzazione del lavoro, è essenziale al fine di garantire un cambiamento efficace nell'interesse dei lavoratori e delle imprese.
Essi segnalano il proprio impegno a collaborare, in modo che entro la fine del 2001 tutte le imprese possano essere considerate "imprese dell'apprendimento" ed ogni lavoratore abbia così la possibilità di acquisire una formazione di base in materia di tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC). Un elemento cruciale è rappresentato dal fatto che i datori di lavoro ed i sindacati abbiano manifestato l'esigenza e l'impegno a sviluppare una certificazione adeguata, che consenta un riconoscimento delle competenze relative alle TIC a livello europeo.
Nella lettera congiunta, promettono inoltre di sviluppare un insieme di linee guida europee in materia di telelavoro nonché l'utilizzo delle TIC per consentire il lavoro a distanza e ciò, a loro avviso, rappresenta uno stimolo importante per la modernizzazione del settore delle telecomunicazioni.
Il commissario Diamantopoulou, accogliendo favorevolmente l'iniziativa, ha aggiunto: "Questo contributo mostra che a livello europeo i datori di lavoro ed i sindacati possono e devono svolgere un ruolo decisivo nel processo di evoluzione verso la società dell'informazione".

"La formazione ed il miglioramento delle competenze dei lavoratori nell'ambito delle nuove tecnologie nonché la modernizzazione dell'organizzazione del lavoro sono elementi chiave della strategia europea per l'occupazione. I datori di lavoro ed i sindacati si trovano nella migliore posizione per raggiungere risultati concreti in questi settori. La dichiarazione congiunta, espressione del settore delle telecomunicazioni, costituisce un segnale chiaro in direzione della modernizzazione, vista l'importanza strategica del settore per la società dell'informazione."