Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Un modello europeo per la società dell'informazione

La relazione annuale del Forum per la società dell'informazione, il gruppo consultivo indipendente istituito dalla Commissione europea, conclude che l'accesso alle moderne reti dell'informazione e della telecomunicazione da parte di tutti i cittadini assume una sempre maggiore...
La relazione annuale del Forum per la società dell'informazione, il gruppo consultivo indipendente istituito dalla Commissione europea, conclude che l'accesso alle moderne reti dell'informazione e della telecomunicazione da parte di tutti i cittadini assume una sempre maggiore importanza, al fine di garantire una completa partecipazione di tutti i settori della società.
La relazione, intitolata "Un modello europeo per la società dell'informazione", è stata accolta favorevolmente dalla Commissione. Erkki Liikanen, commissario per le Imprese e la Società dell'informazione, ha affermato che, a suo avviso, la relazione rappresenterà un contributo significativo al dibattito su numerose ed importanti tematiche relative alla società dell'informazione.
Il Forum ritiene che un modello europeo specifico per la società dell'informazione ha molto da offrire nella ricerca di un equilibrio dinamico tra gli interessi concorrenziali della crescita economica e le preoccupazioni sociali ed ecologiche.
Il documento conferma che le nuove tecnologie stanno diventando sempre più importanti per la vita moderna dei paesi industrializzati e sottolinea che la società dell'informazione costituisce una società globale, poiché le reti di informazione e comunicazione annullano le distanze ed i confini.
Il Forum afferma altresì che le tecnologie dell'informazione e della comunicazione offrono un potenziale per la crescita economica ed una maggiore prosperità, purché vengano adottate misure appropriate, in particolare in materia di istruzione e formazione.
Secondo la relazione, i mercati aperti rappresentano il modo migliore di garantire l'efficienza economica. Il Forum ha raccomandato l'attuazione di ulteriori iniziative in materia di concorrenza nel settore delle telecomunicazioni, in modo da determinare una riduzione dei prezzi di accesso per i consumatori e le imprese; tale proposta è stata accolta con particolare entusiasmo da Liikanen.
Il Commissario finlandese ha dichiarato di condividere l'opinione del Forum sull'istruzione, quale migliore strumento per il conseguimento di un elevato livello di cultura digitale. Egli ha inoltre apprezzato la priorità generale che il Forum accorda alla creazione di una società dell'informazione volta ad una generale integrazione, mediante la promozione di una "Internet per tutti". Attualmente tali tematiche costituiscono una priorità assoluta per la Commissione nell'ambito dell'iniziativa "eEurope", varata nel dicembre 1999.