Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Il commissario Kinnock visita il CCR

Il vicepresidente della Commissione europea Neil Kinnock ha vivamente elogiato gli scienziati dell'UE durante una recente visita ai laboratori del Centro comune di ricerca (CCR) di Ispra (Italia). Un portavoce della Commissione ha affermato: "Kinnock è rimasto favorevolmente c...
Il vicepresidente della Commissione europea Neil Kinnock ha vivamente elogiato gli scienziati dell'UE durante una recente visita ai laboratori del Centro comune di ricerca (CCR) di Ispra (Italia). Un portavoce della Commissione ha affermato: "Kinnock è rimasto favorevolmente colpito dal lavoro svolto ad Ispra, da lui giudicato estremamente interessante".
All'inizio di aprile Kinnock ha visitato i quattro istituti del CCR ad Ispra in qualità di Commissario responsabile per il personale. Presso la sede di Ispra lavorano circa 1.500 dipendenti del CCR, incaricati di fornire supporto tecnico e scientifico alle istituzioni europee.
Il Commissario si è mostrato particolarmente desideroso di approfondire quei settori della ricerca che interessano maggiormente i cittadini. Ha incontrato numerosi esperti di svariati settori, quali la convalida di metodi alternativi per la sperimentazione sugli animali, il software per l'archiviazione di informazioni su sostanze chimiche, il laboratorio di riferimento europeo per l'inquinamento atmosferico ed i sistemi di sicurezza nucleare.
Durante la visita, Kinnock ha inoltre partecipato ad un seminario di gestione del CCR, durante il quale ha illustrato il Libro bianco della Commissione sulla riforma amministrativa, da molti apprezzato come la strategia di modernizzazione di più ampia portata nei 40 anni di storia della Commissione medesima.
Il CCR anticipa inoltre il processo di riforma, a seguito dell'adozione da parte della Commissione dei progetti promossi dal commissario della Ricerca Philippe Busquin per uno spazio europeo della ricerca.
I rappresentanti del CCR hanno dichiarato al Commissario: "Il CCR intende svolgere, quale centro di riferimento per conoscenze avanzate, un ruolo significativo nello sviluppo dell'area di riferimento tecnica e scientifica europea".

Argomenti

Politiche