Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

La Commissione porterà a termine gli impegni assunti al Consiglio di Lisbona

Romano Prodi ha dichiarato dinanzi agli europarlamentari che la Commissione svolgerà un ruolo centrale nel dare un seguito alle conclusioni del vertice di Lisbona, garantendo personalmente che la sua équipe terrà fede agli impegni assunti.
Presentando le conclusioni del recent...
Romano Prodi ha dichiarato dinanzi agli europarlamentari che la Commissione svolgerà un ruolo centrale nel dare un seguito alle conclusioni del vertice di Lisbona, garantendo personalmente che la sua équipe terrà fede agli impegni assunti.
Presentando le conclusioni del recente incontro del Consiglio, ribattezzato "vertice .com", dinanzi al Parlamento europeo l'11 aprile, il Presidente della Commissione ha affermato: "La Commissione svolgerà un ruolo cruciale nel garantire che gli impegni del Consiglio europeo si traducano in azioni concrete".
"Solo così, infatti, Lisbona sarà stata davvero un successo per l'Europa. La Commissione deve fungere da forza trainante di questo processo. Io sono deciso a fare in modo che questa Commissione tenga fede agli impegni assunti".
Durante il vertice i governi europei hanno espresso la loro determinazione a trarre vantaggio dai benefici della new economy, concordando per l'Unione una strategia che, secondo Prodi, "dovrebbe farne una potenza leader" e "permetterle di ripristinare le condizioni propizie alla piena occupazione".
Per i prossimi dieci anni è stato definito un programma socioeconomico con obiettivi chiari per le riforme economiche ed è stato convenuto un metodo per accertarsi che agli impegni assunti facciano seguito "interventi reali".
Sono stati messi in atto i principali elementi dell'iniziativa "eEurope" della Commissione, incluse le misure concrete per la definizione del quadro giuridico per il commercio elettronico, l'apertura dei mercati delle telecomunicazioni, il collegamento a Internet delle scuole e la formazione degli insegnanti.
La Commissione è stata invitata ad elaborare una strategia di benchmarking per individuare le migliori pratiche e per assicurare la disponibilità di capitali di rischio.
Prodi ha illustrato alcune delle attività che la Commissione ha in programma per garantire l'attuazione dei piani del Consiglio.
Tra queste vi sono la redazione di nuove proposte legislative, l'attività di benchmarking tra gli Stati membri e il coordinamento delle politiche nei campi della ricerca, della politica delle imprese e dell'esclusione sociale.
A tempo debito la Commissione presenterà una comunicazione intitolata "Verso una nuova agenda sociale europea" che fungerà da base per la discussione che la Presidenza francese intende avviare al vertice di Nizza.
Al fine di informare sui progressi compiuti in campo economico e sociale, la Commissione compilerà una sintesi annuale in vista dei Consigli di primavera che, a giudizio di Prodi, "saranno importanti appuntamenti annuali per fare il punto sui progressi compiuti e formulare orientamenti politici per le strategie future".missionspr

Informazioni correlate

Programmi

Paesi

  • Francia