Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Studi ed assistenza tecnica richiesti dalla Direzione generale per le Imprese

Tra breve la Direzione generale per le imprese pubblicherà un bando di gara relativo a studi ed a prestazioni di assistenza tecnica, al fine di promuovere l'impresa europea.
Entro la fine di agosto 2000 è previsto l'avvio delle procedure di aggiudicazione per i servizi seguenti:
- uno studio, in collaborazione con Eurostat, relativo ad informazioni statistiche sulle imprese in Europa ed in altri paesi, per un importo di 280.000 euro;
- uno studio per la realizzazione di una tabella per l'analisi comparativa della politica imprenditoriale (ulteriori sviluppi), con uno stanziamento fino a 200.000 euro;
- uno studio su progetti di valutazione comparativa pratica (ulteriori sviluppi), cui verranno assegnati 250.000 euro;
- supporto amministrativo per l'attuazione di analisi comparative con uno stanziamento di circa 130.000 euro;
- manutenzione/sviluppo del sito web relativo all'analisi comparativa (segnatamente per le PMI), con uno stanziamento di 100.000 euro;
- uno studio sul lavoro supplementare in merito alla relazione "2000 competitiveness report" (Relazione competitività 2000) (servizi farmaceutici) cui verranno destinati circa 150.000 euro;
- uno studio del costo di 1,1 milioni di euro tratterà i seguenti aspetti: statistiche aziendali (incluse le PMI), progetto PMI, panel aziendali, statistiche aziendali e demografia delle imprese, statistiche sui prodotti Prodcom;
- lo studio "2001 competitiveness report" (Relazione competitività 2001) relativo alla presentazione della diagnosi della Commissione sulla competitività dell'industria nell'UE, con un costo massimo di 450.000 euro;
- assistenza tecnica per il panorama delle industrie europee, cui sono stati destinati 300.000 euro;
- assistenza tecnica per il panorama delle industrie europee, con stanziamento di 285.000 euro;
- assistenza tecnica, tra cui: il follow-up del piano d'azione BEST (business environment simplification task force), la preparazione di relazioni di attuazione da presentare al Consiglio dell'UE al fine di raggiungere un accordo con gli Stati membri sulle modalità di misurazione del progresso, la costituzione di un segretariato per assistere a riunioni (stanziamento di circa 200.000 euro);
- uno studio relativo alle statistiche sulle PMI nel settore dell'economia sociale, che riceverà 150.000 euro;
- uno studio su "Investimenti internazionali, società multinazionali e limiti all'applicazione di politiche interne", quale contributo alla stesura della relazione sulla concorrenza (stanziamento di circa 60.000 euro);
- uno studio del costo di 200.000 euro sulla situazione delle imprese e sulla politica delle imprese in Turchia, a Malta ed a Cipro;
- una conferenza dedicata ad un seminario d'azione concertato "catch-up" (150 partecipanti) per incentivare la migliore prassi ed il know-how in rapporto ai paesi candidati nell'ambito di azioni concertate esistenti, con un finanziamento di 100.000 euro;
- lo studio "Valutazione di fusioni ed accordi di tipo verticale", cui sono stati destinati 70.000 euro, dovrebbe contribuire alla comprensione delle modalità di valutazione e confronto degli aspetti industriali e delle possibili problematiche inerenti alla concorrenza, in relazione alle fusioni verticali ed agli accordi tra imprese, da considerare in base alle nuove soglie che limitano le fusioni verticali;
- uno studio sulle procedure di registrazione aziendale (numero, lunghezza, costi e requisiti), nonché sulle procedure e sui costi di assunzione di personale negli Stati membri, con un finanziamento fino a 100.000 euro;
- uno studio, cui verranno destinati 100.000 euro, delle fonti USA di programmazione regolamentare e della gestione di tali fonti, al fine di rilevare potenziali conflitti con i disegni comunitari.

Argomenti

Aspetti economici