Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Esigenze di visualizzazione delle informazioni nell'ambito del programma IST

Un gruppo di 40 esperti ha di recente dibattuto le esigenze e le possibilità di ricerca e sviluppo tecnologico in materia di visualizzazione delle informazioni (InfoVis) nell'ambito del programma IST, in preparazione dell'inserimento di InfoVis tra le tematiche oggetto della q...
Un gruppo di 40 esperti ha di recente dibattuto le esigenze e le possibilità di ricerca e sviluppo tecnologico in materia di visualizzazione delle informazioni (InfoVis) nell'ambito del programma IST, in preparazione dell'inserimento di InfoVis tra le tematiche oggetto della quarta tornata di proposte IST che sarà avviata in luglio.
La visualizzazione scientifica e tecnica ha compiuto progressi enormi nel corso degli ultimi dieci anni, consentendo ai chirurghi di effettuare complesse operazioni servendosi della realtà estesa e permettendo l'impiego della visualizzazione tridimensionale e quadridimensionale in campo meteorologico. Il programma IST sta attivamente sostenendo la ricerca volta ad accelerare e ad ampliare l'impatto di queste nuove tecniche, nonché ad aumentare il loro impiego nell'UE.
Gli oratori hanno spiegato che i ricercatori ed i computer più moderni possono servirsi delle tecniche di visualizzazione per rendere più interattivi ed utilizzabili vasti insiemi di dati multimediali, in modi che in passato erano ritenuti impossibili o assolutamente non applicabili.
Soltanto dieci anni fa la visualizzazione computerizzata era una questione complicata, spesso basata sul supercomputing e sulle reti ad alte prestazioni. Oggigiorno ostacoli quali la potenza, la velocità ed il costo elevati si ridimensionano, mentre la grafica informatica viene ampiamente utilizzata, dai giochi per bambini all'industria cinematografica.
La visualizzazione scientifica è la rappresentazione grafica di dati volta ad incrementare le conoscenze e la comprensione dei fatti e consente ai ricercatori di studiare i fenomeni in ambito scientifico, tecnico o medico in modi che in passato erano impossibili.
Essa consente di comprimere grandi quantità di dati in una sola immagine, di mettere in evidenza nuove correlazioni tra quantità diverse e di visualizzare i dati in modo selettivo ed interattivo in tempo reale.
La visualizzazione delle informazioni è qualcosa di molto più nuovo della visualizzazione scientifica ed è stata definita da Keith Andrews, della Scuola superiore di tecnologia di Graz, come un nuovo modo di presentare gli spazi e le strutture dell'informazione, quali i siti web o le reti, che consente loro di essere assimilati e compresi dagli utenti in modo più semplice e veloce.
Essa permette la rapida presentazione di vaste quantità di dati in modo comprensibile ricorrendo alla grafica. Attualmente la ricerca studia diversi tipi di visualizzazione per diverse classi di informazioni, ad esempio per i dati lineari (come nelle tabelle), per i dati in ordine gerarchico (come nei thesauri) o per i dati sotto forma di rete (come i nodi ipermediali).
Nel corso del workshop sono state dibattute le nuove tendenze dell'aspetto "visualizzazione" nella grafica informatica, in particolare la visualizzazione scientifica volta alla comprensione di dati scientifici e tecnici e la visualizzazione computerizzata destinata alla mappatura del ciberspazio ed al recupero delle informazioni.
I partecipanti hanno mostrato come la visualizzazione scientifica sia oggi più accessibile e come disponga di strumenti di gran lunga superiori, tra i quali la realtà virtuale e la realtà estesa. Hanno anche affermato che, nonostante i molti progressi compiuti nel campo della grafica informatica e del trattamento delle immagini, attualmente è importante concentrarsi sulla semantica, sull'interattività e sull'utilizzabilità delle immagini.
Essi hanno fatto notare che esistono potenziali applicazioni di grande importanza in campi scientifico, ad esempio nell'ingegneria, nella biomedicina e nei laboratori virtuali. La visualizzazione delle informazioni, con la navigazione nel ciberspazio, costituisce una nuova disciplina, che, a quanto hanno affermato gli esperti, rivestirà un'importanza fondamentale per la navigazione nel web e nelle banche dati aziendali.
I partecipanti si sono trovati d'accordo sul fatto che occorre svolgere ancora molte ricerche per la progettazione di nuove metafore per la visualizzazione delle informazioni. Tra le metafore attualmente impiegate vi sono alberi, sfere, città e schedari.
Nel luglio 2000 sarà indetto un invito a presentare proposte su tale argomento nell'ambito del programma IST, nel quadro della linea d'azione per il contenuto e gli strumenti multimediali, in modo specifico l'accesso alle informazioni ed il loro filtraggio.

Informazioni correlate

Programmi