Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Sviluppo di un collegamento XML-Edifact

La Direzione generale dell'Occupazione e degli Affari sociali ha indetto un bando di gara per lo sviluppo di un collegamento XML (extensible markup language - linguaggio marcato estensibile)-Edifact.
Al fine di garantire il rispetto dei diritti dei lavoratori migranti all'interno dell'UE, è necessario che gli organismi di previdenza sociale degli Stati membri operino uno scambio di informazioni sui lavoratori stessi, concernenti la carriera assicurativa, i certificati medici, assicurativi o di espatrio per assegnazione di incarichi lavorativi.
Lo scambio di tali informazioni avviene mediante formulari standardizzati (comunemente noti come formulari "E") elaborati ed adottati su decisione della Commissione amministrativa per la sicurezza sociale dei lavoratori migranti (CASSTM). Le informazioni riportate sui cosiddetti formulari "E" vengono scambiate principalmente su supporto cartaceo.
In questo momento è in corso l'attuazione di tre progetti pilota allo scopo di passare dagli scambi di informazioni su carta a quelli elettronici. Fino ad oggi le regole comunemente ammesse per lo scambio di dati sono state da un lato la norma Edifact per la codificazione delle informazioni standardizzate sui moduli elettronici e dall'altro la rete pubblica X.400 e X.25 per il trasferimento elettronico di dati. La Commissione tecnica per l'elaborazione dati si propone di: permettere ad un numero sempre maggiore di Stati membri di partecipare ai progetti pilota esistenti senza che essi debbano investire nell'Edifact; dimostrare che tecnologie vecchie e nuove possono coesistere; fornire un percorso di migrazione verso le tecnologie emergenti e, infine, ridurre i tempi e i costi di attuazione. Per raggiungere tali obiettivi, la Commissione europea invita a presentare offerte per la progettazione, lo sviluppo e l'installazione di un collegamento XML-Edifact in grado di creare formulari elettronici nel linguaggio XML, nonché di inviarli e riceverli in formato compatibile Edifact.