Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Il satellite europeo per le telecomunicazioni giunge al capolinea

Il satellite europeo per le telecomunicazioni ECS-5 sta per essere smantellato dopo 12 anni di attività. Entro la fine di maggio 2000 si prevede di collocare il veicolo spaziale nella sua orbita "cimitero" ad almeno 150 km dall'orbita geostazionaria. L'Agenzia spaziale europea...
Il satellite europeo per le telecomunicazioni ECS-5 sta per essere smantellato dopo 12 anni di attività. Entro la fine di maggio 2000 si prevede di collocare il veicolo spaziale nella sua orbita "cimitero" ad almeno 150 km dall'orbita geostazionaria. L'Agenzia spaziale europea (ASE) afferma che tale operazione intende garantire che nessun detrito rimanga in un'orbita preziosa per altri impieghi.
La serie ECS di veicoli spaziali rappresentava il successore operativo del programma di satelliti di prova orbitale (OTS - Orbital Test Satellite) dell'ASE, degli anni '70. Quattro satelliti ECS (un quinto è andato perduto in seguito al guasto del razzo vettore) erano stati progettati al fine di promuovere il traffico delle telecomunicazioni paneuropee ed hanno fornito servizi nel campo della telefonia digitale, della distribuzione televisiva a livello internazionale, della televisione via cavo, della telefonia interurbana, di servizi specializzati, delle trasmissioni in eurovisione e dei servizi mobili. L'ASE afferma che alcuni di questi servizi sono stati estesi oltre i confini europei.
Due dei veicoli spaziali ECS (ECS-1 ed ECS-2) sono già stati smantellati e si prevede che il quarto (ECS-4) resti per il momento operativo, continuando la sua attività dopo oltre 12 anni in orbita.
Artemis, il prossimo satellite ASE per le telecomunicazioni, verrà lanciato poco dopo lo smantellamento di ECS-5. L'ASE afferma: "Il nuovo veicolo spaziale trasporterà carichi utili per la trasmissione di dati tra satelliti, per le comunicazioni mobili terrestri, anche al fine di contribuire al sistema europeo che intende offrire servizi di navigazione potenziati".