CORDIS
Risultati della ricerca dell’UE

CORDIS

Italiano IT

Notizie

Italiano IT

Stephen Hawking visita il collisionatore di particelle del CERN

Lo scienziato britannico Stephen Hawking ha dichiarato che il lancio nel 2007 del Large Hadron Collider (LHC), l'acceleratore di particelle più grande e più potente del mondo, inaugurerà un'era entusiasmante per la fisica e aprirà la strada a varie scoperte nuove e importanti....

Altro

Lo scienziato britannico Stephen Hawking ha dichiarato che il lancio nel 2007 del Large Hadron Collider (LHC), l'acceleratore di particelle più grande e più potente del mondo, inaugurerà un'era entusiasmante per la fisica e aprirà la strada a varie scoperte nuove e importanti.

Il professore ha espresso le proprie osservazioni in occasione di una visita di una settimana (dal 24 settembre al 1° ottobre) alle strutture dell'LHC presso l'Organizzazione europea per la ricerca nucleare (CERN) di Ginevra (Svizzera). Lo scienziato è sceso a 100 metri di profondità per visitare il tunnel di 27 km di circonferenza del collisionatore in cui gli scienziati tenteranno di riprodurre le prime fasi del Big Bang, provocando una collisione tra particelle a un'energia totale di 14 teraelettronvolt.

La struttura dovrebbe fornire ai fisici uno strumento di alta tecnologia senza precedenti per lo studio della fisica fondamentale; inoltre, dovrebbe consentire all'UE di mantenere il proprio ruolo guida nella ricerca di base nel campo della fisica delle particelle.

"Vi aspettano due anni entusiasmanti", ha affermato il professor Hawking rivolgendosi a Robert Aymar, direttore generale del CERN. Alla domanda su quali potrebbero essere, a suo avviso, le scoperte più importanti in cui potrebbero sfociare i nuovi esperimenti, il professor Hawking ha menzionato quali candidati probabili i superpartner, particelle che si ritiene costituiscano la misteriosa materia oscura dell'universo, il bosone di Higgs, ossia l'ultima particella non scoperta la cui esistenza è prevista dal modello standard di fisica delle particelle, e i buchi neri.

Il professor Hawking ha anche tenuto due conferenze al CERN: un seminario specialistico su "La nascita semiclassica dell'universo", e un secondo intitolato "L'origine dell'universo".

Benché la ragion d'essere dell'LHC sia essenzialmente scientifica, tale progetto potrebbe generare vantaggi a catena importanti per le industrie europee ad alta tecnologia. Avendo a disposizione la più grande serie di acceleratori interconnessi del mondo, il CERN sta apportando un importante contributo alla "società della conoscenza" mediante la creazione di un ambiente di lavoro competitivo per la ricerca diretta e la formazione di centinaia di scienziati e ingegneri di prim'ordine all'anno. La sua rete informatica, che riceve un notevole sostegno dal progetto finanziato dall'Unione "Enabling Grids for E-sciencE" (EGEE), comprende da sola oltre 100 siti in 31 paesi.

Paesi

Svizzera