CORDIS
Risultati della ricerca dell’UE

CORDIS

Italiano IT

Notizie

Italiano IT

L'industria firma una dichiarazione per la creazione di una ITC sull'idrogeno

Circa 48 imprese aderenti alla Piattaforma tecnologica europea per l'idrogeno e le celle a combustibile (European Hydrogen and Fuel Cell Technology Platform - HFP) hanno firmato una dichiarazione per la creazione di un'iniziativa tecnologica congiunta (ITC) alla vigilia della ...

Altro

Circa 48 imprese aderenti alla Piattaforma tecnologica europea per l'idrogeno e le celle a combustibile (European Hydrogen and Fuel Cell Technology Platform - HFP) hanno firmato una dichiarazione per la creazione di un'iniziativa tecnologica congiunta (ITC) alla vigilia della conferenza annuale della piattaforma.

Le ITC sono partenariati pubblico-privato a lungo termine volti a promuovere la tecnologia in campi specifici e riceveranno finanziamenti dalla Commissione europea e dalla Banca europea per gli investimenti (BEI). Verrà creato solo un numero limitato di ITC.

Il piano di attuazione assegna all'ITC una dotazione complessiva di 6,7 miliardi di euro per il periodo 2007-2015, che dovranno essere erogati dal settore pubblico e da quello privato.

Secondo una dichiarazione rilasciata dalla piattaforma, "Questo sostegno da parte dell'industria potrebbe permettere di investire oltre 4,5 miliardi di euro nella ricerca sull'idrogeno nei prossimi 10 anni". La dichiarazione prosegue: "I partner prevedono che il livello di investimenti da parte dell'industria sarà probabilmente destinato a continuare e aumentare dopo il 2016. Grazie a negoziati costanti e al previsto aumento complessivo dei bilanci del 7PQ (Settimo programma quadro), la CE incrementerà gli investimenti del 6PQ di 75 milioni di euro l'anno".

In un discorso pronunciato il 4 ottobre, il commissario europeo per la Scienza e la ricerca Janez Potocnik ha affermato che le ITC sono la dimostrazione che tutte le parti "stanno raggiungendo la maturità sui meccanismi di collaborazione".

Potocnik ha accordato il proprio sostegno alla dichiarazione, facendo però presente che sarà altresì necessario convincere Consiglio e Parlamento europeo che tale ITC potrebbe davvero fare la differenza.

Tra le azioni prioritarie illustrate nel piano di attuazione figurano i seguenti obiettivi:
- sviluppare tecnologie dei veicoli e delle infrastrutture per avviare la commercializzazione entro e non oltre il 2015, riservando una particolare attenzione alla riduzione dei costi e alla creazione di infrastrutture;
- soddisfare il 10-20 per cento della domanda di energia a idrogeno con tecnologie prive di CO2 o tecnologie pulite entro il 2015;
- attivare celle a combustibile per la cogenerazione di calore ed elettricità con oltre 1 gigawatt (GW) di potenza entro il 2015;
- immettere sul mercato migliaia di prodotti che utilizzano celle a combustibile entro il 2010.