CORDIS
Risultati della ricerca dell’UE

CORDIS

Italiano IT

Notizie

Italiano IT

Innovazione e diritti di proprietà intellettuale al centro dei colloqui transatlantici

I diritti di proprietà intellettuale e l'innovazione sono stati l'argomento principale della seconda riunione ministeriale informale USA-UE in materia economica svoltasi il 9 novembre. Il vicepresidente della Commissione Günter Verheugen e il ministro finlandese del Commerci...

I diritti di proprietà intellettuale e l'innovazione sono stati l'argomento principale della seconda riunione ministeriale informale USA-UE in materia economica svoltasi il 9 novembre. Il vicepresidente della Commissione Günter Verheugen e il ministro finlandese del Commercio e dell'Industria Mauri Pekkarinen hanno incontrato il ministro del Commercio Carlos M. Gutierrez e il ministro dell'Energia Samuel W. Bodman degli Stati Uniti per esaminare i progressi comuni realizzati nei settori più significativi dell'economia transatlantica. La riunione è seguita agli impegni assunti in occasione del vertice USA-UE del giugno 2005 e confermati nel vertice del giugno 2006 a Vienna (Austria). In questa sede, entrambe le parti hanno concordato, fra le altre iniziative, una strategia comune per l'attuazione dei diritti di proprietà intellettuale, soffermandosi su questioni quali la pirateria e la contraffazione. Il vicepresidente Verheugen ha dichiarato che l'Europa e gli Stati Uniti avevano molto da guadagnare dal rafforzamento dei legami economici. «L'obiettivo del potenziamento di crescita e competitività, della creazione di posti di lavoro e della promozione della produttività attraverso l'innovazione, è il punto focale sia dell'agenda economica europea sia dell'iniziativa economica transatlantica», ha dichiarato. I due partner transatlantici vantano la più profonda e ampia relazione commerciale bilaterale del mondo, che si traduce in circa 600 Mrd EUR di scambi di prodotti e servizi ogni anno, grandi flussi di investimenti, nonché nel garantire l'occupazione di 14 milioni di persone su entrambe le sponde dell'Atlantico. I funzionari comunitari e statunitensi hanno tuttavia messo in guardia contro complicati ostacoli di natura normativa e politiche inadeguate che potrebbero pregiudicare tale relazione. Hanno inoltre aggiunto che solo politiche orientate al risultato nel settore dell'innovazione, che comprende la protezione e l'attuazione dei diritti di proprietà industriale, e nel settore normativo potrebbero ridurre la burocrazia e gli ostacoli di natura regolamentare al commercio e agli investimenti. Il vicepresidente Verheugen, il ministro Pekkarinen e i ministri Gutierrez e Bodman hanno deciso di affrontare in particolare le normative che rallentano la crescita economica e di collaborare più strettamente con le economie emergenti di Cina e India al fine di combattere la contraffazione e la pirateria e tutelare i diritti di proprietà intellettuale. Le due parti si sono inoltre accordate per collaborare a una serie limitata di progetti di ricerca e innovazione nei settori automobilistico e nanotecnologico e nell'industria sanitaria. Il prossimo vertice UE-USA è previsto per la prima metà del 2007.

Paesi

Stati Uniti