Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Ricercatori illuminano l'Europa con i LED

La tecnologia per una nuova fonte di luce ha ricevuto un grosso impulso in Europa grazie al progetto "Organic LED (light-emitting diode lighting in European dimensions") che ha accettato la sfida di sviluppare le tecniche necessarie per creare la base per applicaz...
Ricercatori illuminano l'Europa con i LED
La tecnologia per una nuova fonte di luce ha ricevuto un grosso impulso in Europa grazie al progetto "Organic LED (light-emitting diode lighting in European dimensions") che ha accettato la sfida di sviluppare le tecniche necessarie per creare la base per applicazioni OLED efficienti per l'industria europea dell'illuminazione. Supportati con 12,5 milioni di euro nell'ambito del tema "Tecnologie dell'informazione e della comunicazione" del Settimo programma quadro (7° PQ) dell'UE, i partner del progetto OLED100.eu sono riusciti ad aumentare l'efficienza energetica e la durata dei LED organici per l'illuminazione di ampie aree.

Guidato dalla Philips Technologie GmbH in Germania, il team OLED100.eu ha lavorato sugli OLED negli ultimi tre anni. Durante questi 36 mesi, i ricercatori hanno risolto piccoli problemi tecnici e hanno indagato sui livelli di accettazione e sulle preferenze degli utenti finali riguardanti questa nuova tecnologia di illuminazione. Essi hanno inoltre sviluppato un sistema di illuminazione OLED su un'ampia area formato da 9 piastrelle OLED ognuna di 33 x 33 centimetri quadri.

Gli scopi e gli obbiettivi dello studio erano quelli di accrescere l'efficacia luminosa, consolidare la durata, aumentare l'area che emette luce, ottimizzare i processi per abbattere i costi di produzione e standardizzare la misurazione basata sulla ricerca sulle applicazioni.

Il team OLED100.eu è riuscito a dimostrare l'elevata efficienza degli OLED basati sulla tecnologia Novaled PIN OLED e sui materiali sovraccoppiati, che hanno mostrato 60 lumen per watt (lm/W), ovvero un'efficienza maggiore rispetto alle lampadine a risparmio energetico. Essi hanno anche garantito una lunga durata agli OLED grazie al know-how della Novaled, con un valore di 100.000 ore che risulta comparabile alla durata dei LED inorganici. I ricercatori hanno effettuato studi sulla percezione riguardanti il gusto e l'accettazione degli OLED come fonti luminose, e hanno realizzato scenari di industrializzazione e calcolo dei costi dei processi di produzione con particolare attenzione alle tecnologie efficienti in termini di costi come la stampa di schermi per la costruzione del substrato. Ed essi sono riusciti a ideare una standardizzazione delle procedure di misurazione per gli OLED, che adesso serve da base al lavoro della Commissione Internazionale dell'Illuminazione (CIE).

"Il consorzio di ricerca OLED100.eu ha giocato un ruolo vitale nel garantire che l'Europa sia uno degli attori principali nella tecnologia OLED per l'illuminazione anche in futuro," dice il dott. Stefan Grabowski, scienziato anziano presso i Philips Research Laboratories ad Aquisgrana.

Commentando i risultati del progetto, il dott. Karsten Diekmann della OSRAM GmbH in Germania ha detto: "I risultati di OLED100.eu contribuiranno ad aumentare ulteriormente l'accettazione della tecnologia OLED. Durante il progetto noi abbiamo compreso meglio le preferenze degli utenti finali e abbiamo ottenuto una migliore comparabilità mediante procedure di misurazione standardizzate e OLED migliori."

Da parte sua, il dott. Christian May, a capo della Business Unit OLED Lighting ha detto: "Il lavoro per raggiungere i difficili obbiettivi del progetto OLED 100.eu ci ha portati a un livello superiore della nostra linea di produzione pilota COMEDD. Noi siamo davvero orgogliosi dei pannelli OLED da 33 x 33 cm, che sono tra i più grandi al mondo e sono prodotti presso la nostra linea di produzione pilota."

Gli OLED convertono la corrente in luce, ma sono diversi dai LED inorganici poiché emettono luce su un'area ampia. Lo spessore dell'area che emette luce è di soli 400 nanometri circa, ovvero quasi 100 volte più sottile di un capello umano.

I partner di OLED100.eu provengono da Belgio, Germania, Francia, Paesi Bassi, Austria e Regno Unito.

Fonte: OLED100.eu

Informazioni correlate

Programmi

Paesi (5)

  • Austria, Belgio, Germania, Francia, Paesi Bassi