Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Astronomi finanziati dal FMR studiano la cometa di Hale-Bopp

Grazie ai finanziamenti del programma della Comunità per la formazione e la mobilità dei ricercatori (FMR), un gruppo di astronomi europei sta studiando la cometa di Hale-Bopp, la più luminosa visibile dalla terra da circa 400 anni.

I ricercatori hanno ottenuto l'accesso agli...
Grazie ai finanziamenti del programma della Comunità per la formazione e la mobilità dei ricercatori (FMR), un gruppo di astronomi europei sta studiando la cometa di Hale-Bopp, la più luminosa visibile dalla terra da circa 400 anni.

I ricercatori hanno ottenuto l'accesso agli osservatori dell'Instituto de Astrofisico de Canarias (IAC), l'osservatorio europeo dell'emisfero boreale, grazie ai fondi stanziati per la sezione del programma FMR attinente all'accesso ai grandi impianti. I telescopi dell'Istituto hanno permesso agli astronomi di fare scoperte importanti, come la prima osservazione confermata di un buco nero.

L'aspetto rarefatto della cometa di Hale-Bopp ha consentito di progredire nella comprensione delle comete. Gli astronomi finanziati dal FMR hanno scoperto sulla Hale-Bopp alcuni prodotti chimici nuovi oltre ad alcool e ad elementi organici viventi. Proprio al centro della cometa di Hale-Bopp sono inoltre stati evidenziati certi insoliti anelli di gas cianogeno emessi dal nucleo.

Un progetto attuato con i finanziamenti del FMR nel corso del 1996 presso l'osservatorio europeo dell'emisfero boreale ha contribuito in modo significativo alla conoscenza delle nane marroni. Questi fenomeni, la cui massa supera quella di Giove da 40 a 80 volte, sono stati rilevati nelle Pleiadi. I risultati del progetto sono stati presentati ad un seminario sulle nane marroni e sui pianeti esterni al sistema solare svoltosi a Tenerife il 17 marzo 1997.


Fonte: Commissione europea

Informazioni correlate

Programmi