Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Casistiche EIMS - Trasferimento di tecnologia università/industria

Il Sistema di monitoraggio dell'innovazione in Europa (EIMS), un'iniziativa del programma comunitario INNOVATION per la divulgazione e la valorizzazione dei risultati di ricerca, ha recentemente pubblicato una "Sintesi esaustiva" dei risultati ottenuti dallo studio sul trasfer...
Il Sistema di monitoraggio dell'innovazione in Europa (EIMS), un'iniziativa del programma comunitario INNOVATION per la divulgazione e la valorizzazione dei risultati di ricerca, ha recentemente pubblicato una "Sintesi esaustiva" dei risultati ottenuti dallo studio sul trasferimento di tecnologia dal mondo universitario all'industria all'interno dell'Unione europea.

La relazione analizza i risultati di tredici studi approfonditi condotti presso università selezionate in tutta Europa. Tutti questi studi descrivono ed analizzano l'aspetto più prezioso del sistema di trasferimento di tecnologia dell'università, le "buone prassi", identificando le forze trainanti e le interdipendenze casuali sottostanti che hanno condotto al definitivo successo del trasferimento di tecnologia delle rispettive università.

Lo studio effettuato da un'associazione di esperti provenienti da 11 Stati membri europei, illustra quanto sia varia l'influenza di fattori politici, legali, finanziari, manageriali e diversi sull'esperienza effettiva di poli di ricerca scientifica applicata, di incubatrici e altre iniziative volte a promuovere il trasferimento di tecnologia dal mondo accademico all'industria. Le principali conclusioni della relazione evidenziano sei fattori considerati critici per il sostegno della commercializzazione della tecnologia universitaria:

- l'università deve progettare strutture di interfaccia adeguate che aiutino a superare le rigide regolamentazioni e barriere, onde facilitare i progetti in collaborazione con aziende industriali;

- occorre un'ampia gamma di servizi di trasferimento di tecnologia per rispondere individualmente alle specifiche necessità di diversi tipi di aziende industriali;

- si rende necessario un approccio attivo di marketing diretto verso diversi gruppi di aziende industriali, onde attirare un numero consistente di partner industriali;

- le relazioni a lungo termine con società industriali risultano avere maggior successo per la valorizzazione del potenziale di collaborazione tra università e industria, rispetto a singoli progetti di trasferimento di tecnologia;

- il trasferimento di tecnologia alle PMI funziona meglio quando è combinato con reti e appoggiato da programmi di sostegno finanziario di facile accesso;

- l'applicazione allargata dei risultati delle ricerche universitarie può essere sostenuti molto efficacemente da programmi di attività particolari.

La sintesi esaustiva offre una panoramica degli elementi più importanti dello studio svolto. I risultati più dettagliati dello studio sono contenuti in due ulteriori documenti: la "Guida alla buona pratica" e la "Compilazione della casistica".


Fonte: Commissione europea, DG XIII

Informazioni correlate

Programmi