Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Consiglio ricerca: terzo meeting congiunto con i PECO

Il Consiglio dei Ministri della ricerca dell'UE, svoltosi a Bruxelles il 14 e 15 maggio 1997, ha tenuto il terzo dialogo strutturato con i Ministri dei dieci paesi associati dell'Europa centrale e orientale (PECO).

Il dibattito verteva sul futuro del Quinto programma quadro d...
Il Consiglio dei Ministri della ricerca dell'UE, svoltosi a Bruxelles il 14 e 15 maggio 1997, ha tenuto il terzo dialogo strutturato con i Ministri dei dieci paesi associati dell'Europa centrale e orientale (PECO).

Il dibattito verteva sul futuro del Quinto programma quadro di ricerca e sviluppo tecnologico e intendeva giungere a una conoscenza chiara delle opinioni dei paesi PECO in merito ai contenuti del Quinto programma quadro e alla loro partecipazione a tale programma.

I Ministri dell'UE hanno prestato attenzione alle priorità espresse dai PECO in merito ai contenuti del Quinto programma quadro e hanno convenuto di tenere in considerazione le opinioni di questi ultimi nel dibattito in corso circa il contenuto scientifico e tecnologico del programma. Inoltre, la Commissione è stata invitata ad esaminare, insieme con i PECO, modi e mezzi per facilitare la transizione verso la piena associazione nel Quinto programma quadro.

I Ministri dei PECO e dell'UE hanno inoltre concordato di:

- intensificare il dialogo sulle questioni politiche di RST, segnatamente mediante le azioni seguenti:
. promozione dello scambio di opinioni tra gli esperti degli Stati membri che partecipano ai comitati dei programmi ed esperti PECO partecipanti ai programmi;
. aumento della partecipazione di esperti PECO ai gruppi di valutazione dei progetti e ai gruppi di monitoraggio del programma annuale;

- completo utilizzo delle possibilità di cooperazione in un contesto europeo più ampio, in particolare attraverso le azioni COST ed EUREKA;

- esame di strumenti atti a facilitare la partecipazione dei PECO al Quinto programma quadro, se possibile mediante un maggiore utilizzo dei fondi PHARE. I Ministri esamineranno anche le proposte della Commissione relative al finanziamento decrescente;

- studio di altre possibilità offerte dal programma INCO, con particolare risalto alla promozione di centri di eccellenza nei PECO e al collegamento in rete con altri centri analoghi dell'Unione europea.


Fonte: Consiglio dell'Unione europea

Informazioni correlate

Programmi