Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programmi culturali dell'UE: va avanti ARIANE, ma non c'è accordo su RAPHAEL

Il 28 maggio 1997, a Bruxelles, nel corso di una riunione del Comitato di conciliazione, composto da rappresentanti degli Stati membri e del Parlamento europeo, si è tenuto un dibattito sui due progetti di programmi culturali dell'UE, ARIANE e RAPHAEL.

Il programma ARIANE sos...
Il 28 maggio 1997, a Bruxelles, nel corso di una riunione del Comitato di conciliazione, composto da rappresentanti degli Stati membri e del Parlamento europeo, si è tenuto un dibattito sui due progetti di programmi culturali dell'UE, ARIANE e RAPHAEL.

Il programma ARIANE sostiene il settore del libro e della lettura. Nel quadro dell'accordo raggiunto, il programma avrà una durata biennale (1997-1998) e una dotazione di bilancio pari a 7 milioni di ECU. L'iniziativa si propone di accrescere la conoscenza e la diffusione delle opere letterarie e della storia europea, favorendone al contempo l'accesso ai cittadini.

Le azioni previste nel quadro del programma comprendono il sostegno alla traduzione di opere letterarie e a progetti di cooperazione, la formazione continua per professionisti, in modo particolare traduttori, nonché il sostegno a premi letterari e di traduzione europei. Prima che entri in vigore, l'accordo raggiunto dovrà essere ratificato sia dal Consiglio che dal Parlamento.

Il Comitato non è riuscito a raggiungere un accordo sul programma RAPHAEL che sostiene azioni nel campo del patrimonio culturale. Il punto di maggiore disaccordo ha riguardato la dotazione di bilancio del programma: infatti, il Parlamento era favorevole allo stanziamento di 86 milioni di ECU per un periodo di quattro anni (1997-2000) mentre la posizione comune del Consiglio, per lo stesso periodo, si attestava su 30 milioni di ECU. La proposta iniziale della Commissione, invece, indicava uno stanziamento di 57 milioni di ECU. Ora il Comitato dispone di altre otto settimane per provare a raggiungere un accordo sul programma proposto.


Fonte: Consiglio dell'Unione europea

Informazioni correlate