Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Ente ambientale europeo - Relazione annuale 1996

Recentemente è stata pubblicata la relazione annuale del 1996 dell'Ente ambientale europeo (EEA), organismo dell'Unione europea con sede a Copenaghen, avente l'obiettivo di garantire la disponibilità e la fornitura di informazioni relative alla protezione e al miglioramento de...
Recentemente è stata pubblicata la relazione annuale del 1996 dell'Ente ambientale europeo (EEA), organismo dell'Unione europea con sede a Copenaghen, avente l'obiettivo di garantire la disponibilità e la fornitura di informazioni relative alla protezione e al miglioramento dell'ambiente europeo.

Il 1996 è stato un anno di consolidamento per la EEA, poiché si trattava del secondo anno di attività. Gran parte del lavoro dell'organismo nel corso dell'anno, è stato imperniato sulla costituzione della propria rete di informazione negli Stati membri. In particolare, la EEA si è concentrata sulla rete europea di informazione ed osservazione ambientale (EIONET), costituita da punti focali, da reti nazionali e dagli European Topic Centre.

Tramite queste reti, la EEA è in grado di garantire una solida base per la raccolta di informazioni e dati. Inoltre, la raccolta delle informazioni è realizzata utilizzando un sistema europeo, che consente di valutare e stimare costantemente gli orientamenti in Europa.

Nel corso del 1996, sono stati prodotte e preparate una serie di relazioni e banche dati. Queste relazioni, che saranno pubblicate nel corso del 1997, trattano argomenti quali: la situazione e l'orientamento ambientali, lo sviluppo del monitoraggio ambientale, le valutazioni degli strumenti e dei processi politici e l'accresciuta accessibilità alle informazioni esistenti.

Una parte significativa del lavoro dell'EEA nel 1996 è stata costituita dalla preparazione delle principali valutazioni ambientali dell'Europa, realizzata ogni tre anni per la UE e per tutta l'Europa. Queste due relazioni dovranno essere pubblicate nel 1998 e durante il 1996, l'organismo ha lavorato alla definizione del contenuto e del processo nonché allo sviluppo di parametri.

In fine, nel 1997 è prevista la valutazione del lavoro della EEA finora svolto e la revisione del programma di lavoro pluriennale. In particolare, saranno rafforzati i legami tra il programma di lavoro della EEA e l'agenda ambientale politica europea, con un maggiore coinvolgimento degli utenti. Il programma di lavoro dell'EEA dovrebbe quindi essere allargato, onde rafforzare il sostegno per integrare considerazioni sull'ambiente in tutte le politiche.


Fonte: Ente europeo per l'ambiente

Informazioni correlate