Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

I-TEC: incoraggiare il capitale di rischio nell'investimento in innovazione e tecnologia

La Commissione europea e il Fondo europeo per gli investimenti (FEI), su iniziativa del Commissario Edith Cresson, hanno lanciato un piano pilota per dare impulso all'investimento di capitale privato in PMI tecnologicamente innovative.

Il piano I-TEC intende affrontare una de...
La Commissione europea e il Fondo europeo per gli investimenti (FEI), su iniziativa del Commissario Edith Cresson, hanno lanciato un piano pilota per dare impulso all'investimento di capitale privato in PMI tecnologicamente innovative.

Il piano I-TEC intende affrontare una delle principali barriere d'Europa all'innovazione, e cioè la mancanza di capitali per queste società. Fornendo assistenza a queste imprese nella ricerca di capitali, si realizzerà il loro potenziale di creazione di posti di lavoro e potrà essere aumentata la competitività europea. A questa iniziativa, che era stata prevista nel Piano d'azione per l'innovazione pubblicato nel novembre 1996, è stata data ulteriore importanza dai capi di Stato e di governo europei durante il Consiglio europeo di giugno ad Amsterdam, che in tale sede hanno auspicato sforzi supplementari per incoraggiare progetti ad alta tecnologia che coinvolgano le PMI.

Attualmente, le fonti di capitale di rischio europee incontrano difficoltà nell'investire in PMI ad alta tecnologia. Due ragioni di tali difficoltà sono: la difficoltà nel valutare le prospettive di tali imprese e la lunghezza del periodo durante il quale i capitalisti a rischio dovranno controllare la gestione di queste imprese. Per aiutare a superare questi problemi, I-TEC contribuirà sino al 50% dei costi sostenuti da finanziamenti a capitale di rischio durante le stime iniziali e nella gestione pratica delle PMI ad alta tecnologia.

Il piano sarà aperto ai capitali di rischio europei, selezionati dal FEI, che convengano di dedicare almeno il 25% dei propri capitali appena raccolti a investimenti nella fase di avvio di PMI tecnologicamente innovative. Mediante questo sostegno, la Commissione mira a costruire una durevole capacità di valutazione e gestione di investimenti nella fase di avvio, nell'ambito dei finanziamenti a capitale di rischio.

La Commissione contribuirà a I-TEC con 7,5 milioni di ECU dal bilancio del programma INNOVATION. Il FEI, istituzione finanziaria dell'UE che garantisce gli investimenti in progetti infrastrutturali e nelle PMI, agirà in veste di consulente della Commissione nella selezione e valutazione dei finanziamenti a capitale di rischio. Il FEI sta già mettendo insieme un portafoglio di investimenti per questo genere di capitali concentrati su PMI tecnologiche e nella loro fase di avvio. Sinora, circa 17 milioni di ECU sono stati investiti dal FEI e sino a 75 milioni di ECU sono disponibili per simili investimenti nel 1997 e 1998.


Fonte: Commissione europea, Servizio del portavoce

Informazioni correlate

Programmi