Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma ESPRIT: monitoraggio, stima e valutazione

La DG III della Commissione europea ha pubblicato una sintesi delle recenti relazioni di monitoraggio, stima e valutazione sul programma ESPRIT. La sintesi descrive le differenti attività condotte da esperti indipendenti per conto della Commissione, relative all'esame dei lavo...
La DG III della Commissione europea ha pubblicato una sintesi delle recenti relazioni di monitoraggio, stima e valutazione sul programma ESPRIT. La sintesi descrive le differenti attività condotte da esperti indipendenti per conto della Commissione, relative all'esame dei lavori del programma, e riporta i punti salienti di tali relazioni.

Su ogni specifico programma, considerata la mutevole situazione, viene condotta un'attività annuale di monitoraggio per stabilire se gli obiettivi, le priorità e le risorse disponibili siano ancora adeguate. In base a queste relazioni sui programmi specifici, viene compilata una relazione di monitoraggio globale relativa al Programma quadro.

Inoltre, ogni quinquennio, per ciascun programma viene eseguita una valutazione della ricerca comunitaria svolta negli ultimi cinque anni. Tale attività è di natura più strategica rispetto alla relazione di monitoraggio annuale e prende in esame la pertinenza degli obiettivi, nonché l'efficienza e l'efficacia del programma. In base alle valutazioni dei programmi, viene quindi compilata una valutazione globale quinquennale del Programma quadro. Inoltre, al fine di confrontare i risultati conseguiti con gli obiettivi, al termine di ciascun programma specifico viene compilata una relazione finale.

Le recenti relazioni su ESPRIT mostrano chiaramente che, nell'ambito del Quarto programma quadro, il programma è cambiato per quanto concerne attuazione, orientamento e contenuto. In particolare, ora comprende misure sulla R&S e di applicative. Dall'iniziale attenzione dedicata essenzialmente al sostegno dello sviluppo tecnologico dell'industria dei rifornimenti, ora il programma si occupa anche della tempestiva applicazione di nuove tecnologie nell'industria europea in genere.

ESPRIT è divenuto più sensibile, con un programma di lavoro aggiornato annualmente in base a consultazioni con l'industria. Tale programma viene attuato mediante frequenti inviti a presentare proposte e continue richieste di misure di applicazione. Inoltre, vengono lanciati inviti "tematici" per concentrarsi su questioni chiave nel momento in cui esse vengono alla ribalta, quali per esempio il commercio elettronico. Per di più, il tempo occorrente per rispondere alle proposte presentate è stato ridotto mediante l'attuazione di nuove procedure, in particolare lo schema di valutazione in due fasi che ora si applica a diversi settori del programma di lavoro. In realtà, le relazioni sul Programma quadro suggeriscono di estendere ad altri programmi specifici le procedure introdotte in ESPRIT, e di applicarle nel Quinto programma quadro.

Il progetto ha avuto particolarmente successo nel coinvolgere gli utenti nei progetti, molti dei quali ora comprendono collaborazioni ad elevato contenuto di innovazione fra utenti e fornitori, piuttosto che tra fornitori soltanto come avveniva in passato. Ciò illustra lo spostamento di ESPRIT verso un approccio guidato dalla domanda e incentrato sull'utenza, lontano da un programma orientato al settore dell'approvvigionamento.


Fonte: Commissione europea, DG III

Informazioni correlate