Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Innovazione nell'industria europea delle apparecchiature di telecomunicazione

L'EIMS (European Innovation Monitoring System) ha pubblicato una relazione intitolata "Strategie per il futuro: l'innovazione nell'industria europea delle apparecchiature di telecomunicazione". La relazione, preparata per la Commissione europea (DG XIII) dal MERIT (Maastricht ...
L'EIMS (European Innovation Monitoring System) ha pubblicato una relazione intitolata "Strategie per il futuro: l'innovazione nell'industria europea delle apparecchiature di telecomunicazione". La relazione, preparata per la Commissione europea (DG XIII) dal MERIT (Maastricht Economic Research Institute on Innovation and Technology), valuta le attività innovative del settore europeo delle apparecchiature di telecomunicazione (comprese le apparecchiature per telefonia, comunicazione radio e trasmissione radiofonica e TV).

La Parte Prima della relazione prende in esame i dati disponibili pubblicamente su produzione, commercio, brevetti e tendenze tecnologiche, mentre la Parte Seconda presenta i risultati delle analisi del CIS (Community Innovation Survey) 1993. Il periodo oggetto dello studio CIS fornisce un'istantanea delle condizioni nel settore europeo delle apparecchiature di telecomunicazione prima della liberalizzazione e della privatizzazione dei servizi di telecomunicazione nella maggior parte dei paesi europei.

La relazione evidenzia come le aziende europee rivestano una sostanziale posizione di forza nel mercato globale delle apparecchiature di telecomunicazione. Nel 1994, quattro aziende dell'UE (Alcatel, Siemens, Ericsson e Nokia) si sono classificate tra i primi dieci produttori mondiali di apparecchiature di telecomunicazione, mentre complessivamente le società europee coprivano, nel 1990, il 42% del mercato mondiale.

Tuttavia, stanno cambiando alcune delle condizioni sulle quali è basato il successo del settore europeo delle telecomunicazioni, provocando nuovi rischi e turbolenza sui mercati. La relazione evidenzia due problemi importanti cui devono far fronte le aziende europee delle telecomunicazioni nonostante il cambiamento delle strutture di mercato e le tendenze tecnologiche:

- innanzitutto, le capacità tecniche delle aziende europee di apparecchiature di telecomunicazione sono concentrate pericolosamente nell'aspetto relativo alle telecomunicazioni di mercati basati su reti, e hanno la maggiore debolezza nell'integrazione delle telecomunicazioni con i computer e il software;

- in secondo luogo, l'abilità delle aziende europee delle apparecchiature di telecomunicazione nel controllare il contenuto e il ritmo di sviluppo di norme ha costituito, storicamente, un meccanismo di sostegno importante per le loro strategie di sviluppo del prodotto. Tale meccanismo sta crollando a causa della crescente importanza delle aziende di computer e software nello sviluppo di norme e nella concomitante decentralizzazione dello sviluppo di norme.

Tuttavia, le mutevoli condizioni nel mercato delle telecomunicazioni stanno creando anche nuove opportunità. Il mantenimento della posizione competitiva delle aziende europee richiederà una strategia di innovazione aggressiva, per sviluppare l'apparecchiatura necessaria ad avere successo in mercati a rapida crescita.


Fonte: Commissione europea, DG XIII

Informazioni correlate