Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Relazione AEA sullo stato dell'ambiente: banca dati aggregata

L'Agenzia europea dell'ambiente (AEA) ha pubblicato un invito a presentare offerte concernente lo sviluppo di una banca dati aggregata relativa alla relazione sullo stato dell'ambiente europeo.

L'AEA è incaricata della produzione di informazioni obiettive, affidabili e paragonabili sull'ambiente europeo, destinate ai responsabili della politica e al pubblico. Attualmente l'Agenzia si prepara per la compilazione della prossima relazione triennale sullo stato dell'ambiente europeo, che deve essere pronta per il mese di dicembre 1998. La portata geografica della relazione mira a comprendere gli Stati membri dell'UE, Norvegia, Islanda, Liechtenstein, i dieci paesi partner dell'Europa centrale e orientale, le regioni artiche e baltiche confinanti con l'UE e le regioni mediterranee transfrontaliere. La relazione descriverà lo stato dell'ambiente, attuale e prevedibile, dai seguenti punti di vista: qualità, tensioni e sensibilità.

La banca dati centrale dell'AEA verrà ulteriormente sviluppata e integrata, onde preparare ed agevolare il processo di raccolta, analisi e accesso ai dati per la prossima relazione. In questo contesto l'Agenzia cerca un consulente interno (remunerato in base a una tariffa giornaliera) per la prestazione di assistenza tecnica nell'ambito dello sviluppo della banca dati centrale contenente dati ambientali aggregati.

Tale banca dati è stata sviluppata utilizzando Microsoft Access in combinazione con fogli elettronici. L'obiettivo iniziale consisteva nel memorizzare ed elaborare dati statistici aggregati nazionali relativi all'ambiente e ad attività e settori economici pertinenti. La struttura della banca dati è stata progettata in funzione delle esigenze di base relative alla produzione di relazioni: produzione di indicatori sintetici, serie temporali e calcolo di semplici estrapolazioni.

Ora sono necessarie varie operazioni per adattare, migliorare ed integrare la banca dati in funzione degli obiettivi della prossima relazione, compreso l'ampliamento delle funzioni relative alle analisi di prospettiva (previsione delle tendenze ambientali mediante semplici calcoli) e servizi di accesso utente (compreso l'accesso Internet). Queste operazioni verranno realizzate simultaneamente alle attività di sviluppo di direttive per la raccolta dei dati e di definizione dei processi intraprese dall'AEA.

Il contraente, sotto il controllo del responsabile della banca dati centrale dell'AEA, sarà incaricato della gestione degli aspetti tecnici nell'ambito dei seguenti incarichi:

- A. progettazione, adattamento e trasformazione di tabelle elettroniche e di alcune parti dell'attuale banca dati aggregata in base ad istruzioni specifiche;
- B. realizzazione e documentazione di calcoli (p.e. estrapolazioni, combinazione di dati) relativi alla banca dati;
- C. documentazione delle fonti di informazione, elaborazione dei dati e controllo di qualità;
- D. preparazione di una parte della banca dati per l'accesso Internet.

Il contraente non sarà responsabile del contenuto della banca dati (identificazione di ciascun "indicatore", dati relativi alla descrizione di scenari e di modelli ambientali bersaglio), la cui compilazione verrà effettuata nell'ambito di altri progetti in seno all'Agenzia.

La durata del contratto sarà di 100 giornate lavorative su un periodo di otto mesi, a partire da ottobre 1997. Il lavoro verrà svolto nella sede centrale dell'Agenzia a Copenaghen, dove verranno messi a disposizione un ambiente di lavoro specializzato e apparecchiature informatiche. La lingua di lavoro è l'inglese.

Informazioni correlate