Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Direttiva sull'interconnessione nel settore delle telecomunicazioni

Il Parlamento europeo ed il Consiglio dell'Unione europea hanno adottato una direttiva sull'interconnessione nel settore delle telecomunicazioni e finalizzata a garantire il servizio universale e l'interoperabilità dei principi di fornitura di una rete aperta (ONP).

La dirett...
Il Parlamento europeo ed il Consiglio dell'Unione europea hanno adottato una direttiva sull'interconnessione nel settore delle telecomunicazioni e finalizzata a garantire il servizio universale e l'interoperabilità dei principi di fornitura di una rete aperta (ONP).

La direttiva istituisce un quadro normativo atto a garantire agli operatori ed ai fornitori di servizi l'interconnessione delle reti nonché ad assicurare l'interoperabilità dei servizi. In particolare, intende assicurare la fornitura di servizi universali in una situazione di mercati aperti e concorrenziali.

Essa riguarda l'armonizzazione delle condizioni per un'interconnessione aperta ed efficace delle reti pubbliche di telecomunicazione e dei servizi di telecomunicazione a disposizione del pubblico e per l'accesso a tali reti e servizi. Gli Stati membri dovranno adottare tutte le misure necessarie per eliminare ogni restrizione che impedisca agli organismi autorizzati degli Stati membri a fornire reti pubbliche di telecomunicazione e servizi di telecomunicazione a disposizione del pubblico di negoziare accordi di interconnessione con analoghi organismi situati nello stesso Stato membro o in un altro.

La direttiva mette in rilievo come gli organismi interessati abbiano il diritto, ma anche il dovere di negoziare l'interconnessione con altri organismi di telecomunicazione. Essa specifica le disposizioni alle quali devono conformarsi gli organismi di telecomunicazione in materia di contributo gli obblighi del servizio universale e fissa i principi in materia di tariffe di interconnessione. La direttiva stabilisce tra l'altro i principi di non discriminazione e trasparenza, la responsabilità delle autorità nazionali di regolamentazione e le procedure per la risoluzione delle controversie.

La direttiva sull'interconnessione rientra nel pacchetto di liberalizzazione delle telecomunicazioni che prevede nella maggior parte degli Stati membri la liberalizzazione del mercato interno per i servizi di telecomunicazioni il 1. gennaio 1998. Alcuni Stati membri dispongono di una beve proroga. Ai fini del rispetto della scadenza in materia di liberalizzazione, gli Stati membri sono dunque tenuti ad adottare le disposizioni legislative necessarie per conformarsi alla presente direttiva entro il 31 dicembre 1997.


Fonte: Gazzetta ufficiale delle Comunità europee